Tu sei qui

Moto3, Fenati risorge: pole position al Red Bull Ring

Romano batte la concorrenza di Sasaki che partirà 12° per via della penalizzazione subita ieri. Secondo in griglia Masia davanti a McPhee

Moto3: Fenati risorge: pole position al Red Bull Ring

Sono state delle qualifiche tiratissime quelle della Moto3 al Red Bull Ring. Tutto è partito dal Q1 con l'eliminazione di Dennis Foggia (che il prossimo anno correrà con il team Leopard) in favore di Masia (anche lui con Leopard nel 2020), Fenati, Migno e Lopez. 

Nel Q2, tante emozioni e un buon equilibrio con la marcatura iniziale Canet-Dalla Porta con lo spagnolo che ha faticato a trovare il giro buono lamentandosi molto della moto. 

Succede tutto nell'ultimo giro lanciato con tutti i piloti a trenino lanciati verso la pole position. A godere, alla fine del turno, è stato Romano Fenati alla prima pole position dopo quella di Silverstone del 2017. "Aspettavo questo momento da tanto - ha detto Romano - non abbiamo ancora fatto niente ma almeno per un'ora posso godermela. Ieri non avevamo problemi e mi sentivo bene ma il tempo non usciva. Qui so che la cosa più importante sono le scie e sono riuscito a mettermi in una buona posizione. Questo è un antipasto della gara di domani, speriamo nello stesso risultato". 

Secondo tempo per Sasaki che però dovrà partire 12 posizioni indietro per via della penalizzazione subita nella giornata di ieri. La seconda posizione sarà quindi di Masia con al fianco John McPhee autore di un ottimo giro senza scie e senza traini. "Oggi è stato difficile - ha detto Masia - tra Q1 e Q2 in tanti mi hanno seguito e c'era confusione, però sono riuscito a fare il tempo e sono contento così"

Quinto tempo del Q2 per Ogura, anche lui con 12 posizioni di penalità che lascia quindi il quarto posto in griglia a Toba. Settimo tempo e quinta posizione per Suzuki che non è riuscito a prendere parte al time attack. 

Dietro al giapponese c'è Tony Arbolino che ha preceduto Lorenzo Dalla Porta, in una buona posizione per provare a staccare Aron Canet fin dalle prime battute della gara. 

Ottava posizione in griglia per Fernandez davanti a Celestino Vietti, caduto a metà turno ma che grazie ad un gran lavoro dei suoi meccanici è riuscito a rientrare in pista e piazzare un buon tempo. Dietro di lui Nicolò Antonelli e Ramirez. 

Quattordicesimo tempo e 13° posizione in griglia per il leader del mondiale Canet che, come abbiamo detto, ha incontrato non poche difficoltà. La partenza sarà cruciale per lo spagnolo che dovrà cercare di non perdere contatto con i primi e sopratutto con Dalla Porta, che già sente il profumo della leadership mondiale. 

Quattordicesimo partirà Andrea Migno, passato per il Q1. Dietro di lui Kornfeil e Yurchenko. 

17° in griglia Ogura dopo la penalizzazione e Nepa 18° grazie all'esclusione di Lopez che partirà dalla pit-lane. 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti