Tu sei qui

Moto2, Sorpresa Nagashima, è sua la pole al Red Bull Ring

Seconda posizione per Binder davanti ai debuttanti Chantra e Bastianini. 6° Balda, 11° Marquez

Moto2: Sorpresa Nagashima, è sua la pole al Red Bull Ring

E dopo la qualifica tiratissima della Moto3, il solito dominio Marquez nella MotoGP è la Moto2 a regalare la più grande sorpresa del sabato di Spielberg. Dopo un Q1 molto italiano, con Lecuona, Marini, Locatelli e Di Giannantonio a superare il taglio, arriva il tempo dei giapponesi con l'incredibile pole position di Nagashima con la Kalex. Il pilota del team ha beffato di 73 millesimi la KTM di Brad Binder e di poco più di un decimo il debuttante Chantra che chiude una prima fila incredibile al di fuori di ogni pronostico. 

Quarto tempo per un altro debuttante: Enea Bastianini. "E' andata bene, nei primi giri sono stato troppo aggressivo mentre nell'ultimo ero sciolto - ha detto Bastianini - è la miglior qualifica dell'anno e quindi sono contento".

Quinta casella per Thomas Luthi che ha chiuso il suo miglior giro a soli 21 millesimi da Bastianini e che domani proverà a beffare l'italiano in partenza per attaccare la prima fila dove i piloti non sembrano avere il passo giusto per condurre la gara. 

Chiude la seconda fila Lorenzo Baldassarri, costante ma senza particolari guizzi in tutto il weekend, anche per lui l'obiettivo sarà scattare bene per raggiungere subito la testa della gara. 

Settima posizione e terza fila per Xavi Vierge davanti a Navarro e Gardner, che dovranno difendersi da una quarta fila piena di nomi forti con Luca Marini 10°, Alex Marquez 11° e Jorge Martin 11°. Interessante la difficoltà del leader del mondiale durante queste qualifiche visto che lo spagnolo non è riuscito a trovare la zampata giusta e si è visto anche annullare un giro per aver ecceduto dai limiti del tracciato in curva 10. 

Tredicesima casella per Augusto Fernandez davanti a Iker Lecuona e Mattia Pasini, mattatore e autore del nuovo record della pista in mattinata ma in difficoltà nel Q2. 

Fanalini di coda del Q2 Schrotter e Locatelli (entrambi a terra durante la sessione) e Fabio Di Giannantonio che prosegue nel suo weekend difficile dopo la bella gara di Brno. 

Partirà dalla 19° casella Nicolò Bulega, fuori dal Q2 per soli 28 millesimi, 21° Manzi e 25° Bezzecchi. 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti