Tu sei qui

Moto2, Fernandez piega Lecuona, 5° Marini, 9° A. Marquez

FP1 incandescente per la classe intermedia con ben 25 piloti racchiusi in un solo secondo, nella top ten anche Pasini, Baldassarri e Locatelli

Moto2: Fernandez piega Lecuona, 5° Marini, 9° A. Marquez

La sfida è incandescente e per maggiori informazioni basta andare a guardarsi la classifica, che vede ben 25 piloti racchiusi in un solo secondo nella FP1 del Red Bull Ring. Un inizio di fuoco per la classe intermedia, dove Augusto Fernandez è riuscito a mettere tutti in riga grazie al crono di 1’29”264. Meglio di così non poteva quindi iniziare il fine settimana dello spagnolo, capace di precedere di soli 46 millesimi il connazionale Iker Lecuona, vittima nel finale di una sfortunata scivolata senza conseguenze. A terra anche il tedesco Schrotter, che chiude nei primi tre.

Come detto l’alfiere Pons recita la parte da protagonista, anche se il miglior tempo della sessione se lo sarebbe potuto portare a casa Lorenzo Baldassarri. Il  marchigiano è stato infatti il più veloce, ma il suo crono è stato cancellato, dal momento che ha ecceduto il limite consentito del tracciato. A fine turno il marchigiano deve quindi consolarsi col settimo crono (+0.198) a meno di due decimi dalla vetta, preceduto per l’occasione dalla coppia tricolore Marini-Pasini, separati da soli due millesimi.

Non male come inizio quello del portacolori Sky Racing Team VR46, il migliore della pattuglia tricolore, mentre nono Alex Marquez. È quindi chiamato a rincorrere l’attuale leader del Mondiale, che come Baldassarri si è visto cancellare il miglior tempo, dovendo incassare 273 millesimi dalla vetta. Alle sue spalle chiude la top ten Andrea Locatelli, poi Jonas Folger, chiamato a sostituire l'infortunato Pawim incalzato da Tom Luthi.

Per quanto riguarda gli altri italiani, da registrare il 14° tempo di Nicolò Bulega a quattro decimi netti dalla vetta, mentre 18° Enea Bastianini, reduce dal podio di Brno. Soltanto ventesima la MV Agusta di Stefano Manzi, poi il rookie Fabio Di Giannantonio, vittima di una caduta senza conseguenze. Alle sue spalle Chantra e Bezzecchi.  

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti