Tu sei qui

MotoGP, Joan Mir salta il Gran Premio d'Austria: Suzuki non vuole rischi

La brutta caduta avvenuta durante i test ha convinto il team a lasciare a riposo il giovane spagnolo che ha una infiammazione ai polmoni

MotoGP: Joan Mir salta il Gran Premio d'Austria: Suzuki non vuole rischi

Jaon Mir salterà il Gran Premio d'Austria, in programma questo weekend sul Red Bull Ring. Una decisione arrivata dopo aver effettuato degli ulteriori controlli medici successivi alla brutta caduta subita dal pilota spagnolo durante i test di Brno di lunedì. Mir era stato protagonista di uno spaventoso volo, con tanto di ingresso dell'ambulanza in pista per effettuare i primi soccorsi. 

Che la situazione non fosse particolarmente grave, è apparso chiaro a tutti sin dai primi istanti ma dopo aver rilevato un trauma ai polmoni direttamente nel centor medico del tracciato, si era deciso di trasportare Joan all'ospedale di Brno per effettuare tutti gli accertamenti del caso. Il risultato è stato solo una conferma di quanto già rilevato dai medici in circuito, ma evidentemente la situazione ha convinto Suzuki ad andare oltre.

Mir ha infatti una infiammazione ai polmoni che sarà valutata nella clinica del Dexeus di Barcellona, al fine di stabilire il miglior piano di recupero per poter tornare in sella a Silverstone. 

"E' un vero peccato che Joan non possa prendere parte al prossimo round in Austria - ha dichiarato Davide Brivio - ma la cosa più importante è che recuperi nel miglior moto possibile. Le sue condizioni migliorano sempre di più e fortunatamente non c'è niente di grave, ha solo bisogno di tempo per rimettersi in forma dopo l'incidente. Con il Gran Premio d'Austria così vicino a quello di Brno, sarebbe stato troppo difficile recuperare in tempo. Deve stare attento, e noi vogliamo che torni in sella solo quando sarà completamente a posto. Gli auguriamo il meglio e lo aspetteremo".  

Grande delusione ovviamente per lo stesso Mir, che evidentemente sperava in un recupero più veloce dopo l'incidente.

"Brutto perdere questa gara per le conseguenze dell'incidente nei test di Brno. E' stato un incidente pesante e sono stato trasferito in ospedale per ulteriori controlli - ha dichiarato Joan - perché ho rotolato a lungo sulla ghiaia prendendo parecchi colpi. All'inizio avevo anche difficoltà a respirare per la contusione ai polmoni, ma passo dopo passo ho iniziato a sentirmi sempre meglio. Il passo successivo sarà andare all'Ospedale Dexeus dove mi sottoporrò ad altri controlli medici per assicurarmi che sia tutto a posto e dopo tornerò a casa per iniziare ad allenarmi di nuovo.  

Un vero peccato perché mi sentivo molto bene sulla moto ed avevamo completato un test fantastico. Adesso devo pensare giorno per giorno, cercare di recuperare e puntare ad essere al 100% a Silverstone. Voglio continuare a mantenere il mio passo sulla moto e continuare a crescere nella top class. Voglio ringraziare tutte le persone al mio fianco, dalla Clinica Mobile allo staff medico del circuito, l'Ospedale di Brno e tutti i membri del team. Grazie anche a tutti i tifosi che mi hanno mandato tanti messaggi positivi per supportarmi". 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti