Tu sei qui

Moto3, Brno: il Warm Up parla italiano: Dalla Porta e Diggia i migliori

In Moto3 Foggia è secondo davanti a Toba. Moto2 con Nagashima davanti a Navarro

Moto3: Brno: il Warm Up parla italiano: Dalla Porta e Diggia i migliori

E' tornato a splendere il sole su Brno e di conseguenza, dopo la giornata bagnata di ieri i Warm Up diventano di fondamentale importanza per provare a recuperare buone sensazioni sulla moto e prepararsi al meglio alla gara. 

Moto3

Dopo le bellissime qualifiche di ieri la classe minore apre la domenica di Brno, che potrebbe essere fondamentale per il duello mondiale tra Dalla Porta e Canet, distanti di soli 2 punti e con Lorenzo che partirà dalla sesta fila dopo una serie di problemi sia venerdì che sabato, mentre Canet dalla seconda. 

Il più caldo della mattinata è stato proprio Lorenzo Dalla Porta che in un primo momento ha voluto provare la gomma dura, pagando però oltre 1 secondo al giro dai più forti. Negli ultimi minuti ha montato la morbida sbaragliando la concorrenza e beffando Dennis Foggia per poco più di un decimo. 

Terzo classificato Kaito Toba che ha preceduto McPhee e Masia che è anche stato protagonista di una caduta in curva 5 a un minuto dal termine della sessione. 

Niente rischi ma tanto lavoro per il poleman Tony Arbolino che si è classificato sesto davanti al compagno di squadra Fenati, Lopez e Kornfeil. 

Decimo tempo per Nicolò Antonelli, caduto in curva 7 a 5 minuti dalla fine del turno senza particolari conseguenze. A terra anche Masaki, 11° dopo uno spettacolare high-side. 

Dietro al giapponese si sono classificati Ramirez, Fernandez e Yourchenko. 

20° posizione per Celestino Vietti, caduto a metà turno in curva 5 e solo 21° Aron Canet, poco soddisfatto della sua moto e a terra a sessione terminata in curva 7. 

Moto2 

Riscaldamento tutto sommato tranquillo per i piloti della classe intermedia che non hanno voluto strafare ma hanno cercato il giusto ritmo e le migliori sensazioni sulla pista asciutta. 

Il più veloce è stato Fabio Di Giannantonio, che con la sua Speed Up è stato capace di chiudere in 2.01.681 girando con un ritmo molto buono. Dietro di lui, con 159 millesimi di ritardo si è classificato Nagashima che ha preceduto l'altro Speed Up Navarro

Benissimo Enea Bastianini, sempre più debuttante dell'anno, tanto da soffiare la quarta posizione a Thomas Luthi, secondo nel mondiale dietro a Marquez. Sesto tempo e tante buone conferme per Nicolò Bulega, mai così bene quest'anno in Moto2. 

Settima posizione per Marcel Schrotter davanti a Luca Marini e al poleman Alex Marquez. Il leader del mondiale è stato protagonista di un Warm Up tranquillo, con tanto lavoro sul ritmo e senza inutili rischi. Dietro di lui Augusto Fernandez e Andrea Locatelli hanno preceduto il compagno di team di Marquez: Xiavi Vierge. 

13° e primo delle KTM Binder davanti a Gardner, Lecuona, Folger e Baldassarri, ultimo dei piloti nel gap di 1 secondo dal leader. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti