MotoGP, Morbidelli: "Cerco l’esplosività di Quartararo per sfruttare la gomma”

"Sto lavorando per essere come lui. La FP2 è stata una FP3 oggi, ci mancano velocità di punta ed accelerazione ma siamo partiti bene"

Share


E’ stato un venerdì positivo, quello di Franco Morbidelli. Il 21 infatti è tornato in pista ed è subito risultato veloce, conquistando una settima piazza nella classifica combinata più che incoraggiante in vista del weekend, in una FP2 dalla modalità un po’ particolare dove il suo compagno di squadra Quartararo ha guardato tutti dall’alto.

“Fabio ha montato la morbida e tutto è andato meglio - spiega Franco - anche per me è stato lo stesso ma meno. Pare che riesca a sfruttarla in tutto il suo potenziale, cosa che magari io non riesco a fare. Sto lavorando in tal senso sulla guida e sull’assetto, cercando la sua stessa esplosività”.

In ogni caso Franco ha fatto senza dubbio il suo dovere, viste anche le condizioni meteo previste per domani.

“Oggi la FP2 è stata simile ad una FP3, dato che domani c’è il serio rischio che piova e di conseguenza tutti compreso io hanno cercato il giro veloce. Sono riuscito ad entrare in top ten e la settima posizione mi soddisfa - conferma - c’è sempre da progredire ma per ora sono contento. Nelle FP1 ho cercato di capire la moto e la pista, viste anche le tante buche, nelle FP2 ho fatto due attacchi al tempo”.

Parlando di moto, pare che la Yamaha stia supportando il 21 su questa pista, vista anche la prestazione degli altri piloti della casa di Iwata

“La Yamaha si sta comportando abbastanza bene su questa pista. Fabio non è stato velocissimo con le altre gomme, ma quando ha messo la morbida lo è stato, e la presenza di tutte le Yamaha in top ten è positivo. Abbiamo come spesso accade qualche carenza sotto profili della velocità di punta e dell’aderenza, ma siamo partiti bene. E’ anche difficile capire il livello generale comunque - conclude - dopo due soli turni”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti