Tu sei qui

Moto2, FP1: Nagashima comanda, ma la sorpresa a Brno è Pasini

Il giapponese precede Binder e Fernandez, Mattia al rientro è 4° a un decimo. 6° Bulega, 11° Locatelli davanti a Marini, soltanto 19° Marquez

Moto2: FP1: Nagashima comanda, ma la sorpresa a Brno è Pasini

Share


Riparte dalle FP1 di Brno la caccia al titolo in Moto2, in una stagione ancora difficile da decifrare dove il solo a non commettere errori finora è stato Alex Marquez, leader del campionato al pari del fratello. Brno rappresenta l’inizio del secondo capitolo di stagione, e la cosa fondamentale è partire con il piede giusto.

In vetta alla classifica di questo primo turno di prove c’è una sorpresa ossia Tetsuta Nagashima, che segna il tempo di riferimento in 2’02”080. Il primo degli inseguitori a pochi millesimi è Brad Binder, in sella alla sua completamente nuova KTM, davanti a sua volta ad Augusto Fernandez, confermato nel team Pons anche per il prossimo anno.

La sorpresa del turno è in quarta piazza, e si chiama Mattia Pasini. Al primo turno in sella alla Kalex del team Tasca (dopo tre gare di stop) infatti Mattia ha occupato per gran parte del turno la prima posizione, concludendo appunto quarto. Un segnale importante da parte del romagnolo, che pare avere le carte in regola per un weekend da protagonista.

Alle spalle dell’azzurro Tom Luthi, che precede un ottimo Nicolo Bulega a circa sei decimi dalla vetta e Iker Lecuona, fresco di promozione nel team ufficiale KTM in vista del prossimo anno. Navarro, Lowes e Gardner chiudono la top ten, ai margini della quale troviamo Andrea Locatelli e Luca Marini, primo pilota ad incassare un secondo da Nagashima.

Restando sugli azzurri, Fabio Di Giannantonio è 14° con la Speed Up davanti a Lorenzo Baldassarri, mentre Stefano Manzi è 21°. Tra questi piloti si inserisce a sorpresa Alex Marquez, soltanto 19° ad un secondo e mezzo nonché momentaneamente fuori dalla Q2 diretta. Ultimo degli italiani Marco Bezzecchi, 23° con la KTM del team Tech3.

Share

Articoli che potrebbero interessarti