Tu sei qui

MotoGP, Ducati, cosa bolle in pentola? Attese novità a Brno

Dovizioso è sicuro: "La GP19 mostrerà il suo vero potenziale", Petrucci: "In Repubblica Ceca abbiamo una grande occasione"

MotoGP: Ducati, cosa bolle in pentola? Attese novità a Brno

Il Motomondiale riparte da Brno e in casa Ducati è meglio non guardare troppo la classifica. Già, perché gli ultimi appuntamenti prima della pausa estiva hanno lasciato l’amaro in bocca. Lo sa bene, anzi benissimo Andrea Dovizioso, sprofondato a quasi 60 punti dal capoclasse Marquez.

In Repubblica Ceca il forlivese punta quindi a cambiare marcia: “La pausa estiva è sempre utile per ricaricare le batterie e mettere le cose in prospettiva – ha commentato Andrea - nonostante la nostra posizione al traguardo ad Assen e al Sachsenring sia stata soddisfacente, le nostre sensazioni in sella non sono state le migliori su quei due tracciati”.

L’alfiere di Borgo Panigale preferisce quindi guardare il bicchiere mezzo pieno, anche perché lo scorso anno fu proprio lui a trionfa a Brno: “In questo momento dobbiamo restare positivi – ha sottolineato - abbiamo lavorato duro sotto ogni aspetto durante queste tre settimane e siamo pronti ad affrontare la seconda metà del campionato con grande motivazione. Ci attendono piste sulle quali sono sicuro che riusciremo ad essere molto competitivi e a dimostrare pienamente il nostro potenziale”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Danilo Petrucci, che alla vigilia del Sachsenring ha strappato il rinnovo per il 2020 con la casa di Borgo Panigale: “Brno è un tracciato che mi piace e sul quale la Desmosedici GP è sempre stata competitiva, in particolare lo scorso anno – ha ricordato - io arrivai in sesta posizione al traguardo, ma a soli tre secondi dal vincitore, e penso che anche il prossimo weekend avremo una buona occasione per ottenere un bel risultato”.

Trapela quindi grande fiducia dal volto del pilota di Terni: “A casa poi hanno lavorato davvero tanto in queste tre settimane per portare avanti lo sviluppo della moto, e non vedo l’ora di provare alcune novità – ha detto - sarà importante ripartire con il piede giusto perché dopo la pausa a volte cambiano i valori in campo, e noi vogliamo farci trovare pronti per questa seconda metà di stagione”. Petrux svela quindi che ci saranno delle novità da utilizzare in pista. A questo punto non manca la curiosità nel sapere se basteranno o meno per mettere i bastoni tra le ruote a Marquez. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti