Tu sei qui

Una Moto2 con targa e fari: Triumph annuncia la Daytona 765 Limited

Ad Hinckley hanno deciso di offrire una chicca per gli appassionati, mettendo in produzione una serie limitata della supersportiva spinta dal tre cilindri che sta stupendo in pista

Moto - News: Una Moto2 con targa e fari: Triumph annuncia la Daytona 765 Limited

Share


Nel 2019 la Moto2 ha cambiato radicalmente il proprio DNA, passando dall'ormai datato 4 cilindri costruito da Honda e strettamente derivato dalla CBR 600, al 3 cilindri Triumph che ha visto la propria cilindrata crescere fino alla soglia di 765 cc. Un passaggio che ha modificato radicalmente le prestazioni della categoria di mezzo del motomondiale, che ha regolarmente polverizzato ogni record precedente su tutti i circuiti.

Il propulsore britannico ha fatto innamorare tutti i piloti con il proprio carattere e tutto il successo raccolto deve avere ingolosito i manager di Hinckley, che si sono resi conto di avere tra le mani un piccolo gioiello da condividere con gli appassionati di tutti il mondo. Da questo pensiero è nata probabilmente l'idea di dare vita alla Daytona Moto2 765 Limited Edition, un prodotto che godrà della licenza ufficiale Dorna e che non sarà destinato esclusivamente all'utilizzo in pista.

In Triumph hanno infatti deciso di proporre questa moto strettamente derivata dal prototipo utilizzato per sviluppare il motore Moto2 in versione street legal. Non si tratterà dunque di un prototipo da pista, destinato a pochissimi fortunati, ma di una moto che pur avendo in comune con le Moto2 che corrono nel mondiale tantissimo del proprio DNA, sarà perfettamente utilizzabile da chiunque.

Tutte le informazioni ufficiali saranno svelate in occasione del round di Silverstone del motomondiale, in programma nel weekend tra il 23 ed il 25 agosto. Proprio il 23 sarà il momento per Triumph di far scendere in pista le due versioni della Daytona 765, che sarà prodotta in un totale di 1530 pezzi. Non è un numero casuale, perché 765 saranno destinate ai mercati di Europa e Asia, mentre le altre 765 andranno a far felici gli appassionati di Stati Uniti e Canada.

Si tratta del primo prodotto di serie a godere della licenza di Dorna a supporto della strettissima parentela che ci sarà tra la moto definitiva e le Moto2 che regolarmente si sfidano in pista ad ogni weekend di gara. Non resta dunque che attendere il 23 agosto per vedere in azione i due piloti scelti da Triumph per portare in pista sul tracciato inglese la nuova creatura di Hinclkey. Sui nomi dei piloti c'è per ora riserbo, ma è facile ipotizzare che si tratti di ex campioni del mondo britannici. Magari uno dei due sarà proprio James Toseland, due volte campione del mondo SBK, che a Goodwood ha infiammato gli appassionati in sella al prototipo inglese utilizzato per sviluppare i motori Moto2. 

Articoli che potrebbero interessarti