Tu sei qui

Top Gun 2: dopo 34 anni torna Maverick

Il primo trailer del sequel che arriverà nel 2020. Tom Cruise sfida un F-18 Super Hornet al decollo in sella alla Kawasaki H2

Iscriviti al nostro canale YouTube

Maverick è diventato un istruttore di volo e ha preso sotto la sua ala protettiva il giovane aspirante top gun Bradley Bradshaw (Miles Teller), figlio del suo ex partner di volo Nick "Goose" Bradshaw (Anthony Edwards).
Il film, in sviluppo dal 2010, racconterà di una sfida generazionale tra le vecchie leve dell'aeronautica militare e i cadetti di oggi. E le sequenze di volo che si vedono nel video promettono un'esperienza da brividi.

Nel cast ritroveremo Val Kilmer, sempre nei panni di Tom "Iceman" Kazansky. Tra gli altri interpreti Ed Harris, Jon Hamm, Jennifer Connelly, Glen Powell.

"Sono 34 anni che mi chiedete se quella storia avrà un seguito - dichiara Tom Cruise, oggi 57 anni - avete avuto molta pazienza e adesso posso dirvi di sì”. Cruise torna dunque nei panni di Pete “Maverick” Mitchell, pilota di caccia amante delle moto. Stavolta, Maverick, che torna ad indossare ancora il suo mitico giubbotto in pelle e gli occhiali da sole, dovrà addestrare il figlio del suo amico Goose, Bradley, che vorrebbe diventare un pilota di aerei proprio come suo padre. Il film uscirà nel 2020, ma ancora non si conosce la data precisa.

Per i fan della pellicola, soprattutto l'ala dei motociclisti, torna una scena iconica del primo film del 1986. Però al posto della Ninja GPZ 900 R 4 cilindri del periodo, troviamo la sua erede in pectore: la "turbocharger" Kawasaki Ninja H2, un autentico "mostro" soprattutto grazie al supporto di un compressore centrifugo che spinge la cavalleria del 4 cilindri in linea da 998cc a superare la soglia dei 200 CV. Un dato che fa impallidire i 115 CV della sua antesignana che all'epoca era una delle moto più desiderate per le sue prestazioni.

Ma il tempo passa per tutti e, se nel 1986 la Ninja di Akashi doveva vedersela con il mitico Tomcat F-14, oggi a fare tremare la super Ninja H2 ci penserà un iper tecnologico F-18 Super Hornet dotato di due motori turboventola General Electric con postbruciatore, capaci di spingere il velivolo alla velocità massima di 1.915 km/h.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti