SBK, Davies: "Finalmente abbiamo trovato la strada da seguire"

"Abbiamo smesso con i compromessi e operato un cambiamento drastico, che ha pagato. Dedico il podio al mio team che ha sempre lavorato duro"

Share


E’ forse presto per parlare di rinascita, ma questo secondo posto per Chaz Davies è una liberazione. La stagione del gallese infatti è stata a dir poco difficile, alla ricerca di quella confidenza che la Panigale V4 raramente gli ha concesso, ma che pare essere finalmente arrivata tra i saliscendi della California. Una pista che è spesso stata amica di Chaz, ed oggi una volta di più.

“Abbiamo fatto un cambiamento importante sulla moto - apre Chaz - che credo potrà aiutarmi anche nelle restanti gare della stagione. Fino ad ora avevamo cercato un compromesso che funzionasse, ma ora abbiamo operato un cambio drastico che non cerca compromessi ma funziona davvero: è la prima volta che posso dirlo dopo tante gare”.

Ad ogni modo la gara del 7 non è stata facile, complice il deterioramento delle gomme.

“In griglia ho optato per la gomma morbida posteriore così nei primi giri sono stato molto veloce, ma in seguito sono dovuto stare molto attento, dato che la moto ha iniziato a muoversi molto. Tutto questo vuol dire che potremo faticare in Gara2, ma cercheremo di utilizzare le informazioni scaturite da questa gara per migliorare ancora”.

La soddisfazione giustamente non manca però, per un risultato che ripaga sia il pilota che il team del lavoro svolto.

“Ho senza dubbio fatto un passo avanti rispetto alle ultime gare. Sono felice di essere nuovamente sul podio e di poterlo dedicare al mio team, che ha sempre lavorato duro cercando di aiutarmi a trovare l’assetto migliore”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti