Tu sei qui

SBK, Rea brucia Davies nella Superpole di Laguna Seca, 3° Bautista

Il Cannibale precede di soli nove millesimi l’alfiere Ducati, in seconda fila la BMW di Sykes seguito da Haslam e Torres, 7° Razgatlioglu

SBK: Rea brucia Davies nella Superpole di Laguna Seca, 3° Bautista

Johnny Rea, ancora lui, giusto per non farsi mancare nulla! Dopo aver messo la firma sulle FP1 e FP3, il portacolori Kawasaki ha pensato bene di lasciare il segno anche sulla Superpole del sabato mattina di Laguna Seca. Un vero e proprio missile la Kawasaki del Cannibale, che ha bloccato il cronometro sull’1’21”876. Meglio di così non poteva quindi andare al quattro volte iridato, che alle ore 23 di questa sera, scatterà davanti a tutti in occasione di Gara 1 per la ventesima volta in carriera.

Al momento Rea si è rivelato una certezza sul giro secco e il passo gara, ora lo attende il confronto in gara, dove le Ducati faranno di tutto per mettergli i bastoni tra le ruote. Ci proverà sicuramente Chaz Davies, che scatterà al suo fianco, avendo accusato soli nove millesimi dal rivale. Oltre a quella del gallese ci sarà un’altra Panigale in prima fila, stiamo parlando della V4 di Alvaro Bautista. Nonostante i  millesimi accusati dal leader del Mondiale, lo spagnolo è intenzionato a portare la Rossa sul podio.

Sembrano quindi esserci tutti gli ingrediente necessari per una Gara 1 ad alto contenuto emozionale, anche perché in seconda fila spicca la BMW di Tom Sykes (+0.568), che nelle ultime uscita ha mostrato grande competitività, grazia soprattutto al nuovo motore che consente di avere 10 cavalli in più rispetto a quello precedente versione Stock. Il britannico scatterà dalla quarta casella, seguito da ben tre Kawasaki, ovvero quelle di Leon Haslam e di un sorprendente Jordi Torres, capace addirittura di precedere Toprak Razgatlioglu.

Dopo essere sempre stato presente sul podio dal round di Imola fino a quello di settimana scorsa a Donington, ci aspettavamo qualcosa di più dal turco. Invece l’alfiere Puccetti aprirà la terza fila con Lowes e Baz al fianco. Un turno complicato per il francese del team Ten Kate, vittima di una caduta al Cavatappi che ha comportato l’esposizione della bandiera rossa dopo pochi minuti dal via per la rottura dell'airfence. A terra anche Michael van der Mark, soltanto 15° in qualifica alle spalle di Michael Rinaldi, mentre due posizioni più arretrato in Marco Melandri in ombra.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti