Tu sei qui

SBK, Bautista-Ducati: stretta finale sul rinnovo a Laguna Seca

Nel weekend atteso l'annuncio riguardo il proseguimento dell'avventura in sella alla Rossa da parte dello spagnolo fino al 2021

SBK: Bautista-Ducati: stretta finale sul rinnovo a Laguna Seca

Share


Se in MotoGP le caselle sono praticamente sistemate in vista della prossima stagione, in Superbike il mercato deve ancora entrare nel vivo. Solitamente funziona così nelle derivate, dove le trattative si accendono quasi sempre in estate, durante la lunga pausa di circa due mesi. Uno dei piloti più corteggiati nel paddock è senza dubbio Alvaro Bautista, dal momento che lo spagnolo va in scadenza di contratto a fine stagione.

Nonostante la leadership iridata persa una settimana fa a Donington, l’alfiere Aruba è senza dubbio la rivelazione di questo 2019, tanto da aver messo assieme 14 trionfi in questa prima parte di Campionato. A Borgo Panigale sanno bene quanto sia importante la figura dello spagnolo all’interno del team, anche perché è stato l’unico ad oggi a capire e sfruttare il potenziale della Rossa di fronte a un Chaz Davies ancora alla ricerca della giusta fiducia.

Proprio per questo motivo Ducati non ha la minima intenzione di farselo sfuggire, anche perché la Honda sarebbe intenzionata a soffiarlo in vista del 2020, visto il debutto nel Mondiale della nuova moto. Per evitare una situazione per certi versi simile a quella accaduta in passato con Jorge Lorenzo, la Casa tricolore è intenzionata e  pronta a chiudere l’affare.

In occasione del weekend di Laguna Seca potrebbe infatti già arrivare l’annuncio, dal momento che questa era la tempistica che si sono dati Ducati e Bautista, quest’ultimo seguito dal manager Simone Battistella, lo stesso di Andrea Dovizioso. Eventualmente l’ufficialità potrebbe slittare di qualche giorno o settimana, ma al momento pare non ci siano intoppi nella trattativa.

Bautista cavalcherà quindi la Rossa per altre due stagioni, ovvero fino al 2021, con un ritocco contrattuale. Al momento il suo ingaggio si aggira attorno ai 200 mila euro. Potrebbe invece esserci una riduzione per quanto riguarda i premi vittoria. Dall’altra parte del box già delineata invece la situazione di Chaz Davies, che lo scorso anno firmò un biennale.

Share

Articoli che potrebbero interessarti