Tu sei qui

SBK, SSP: Caricasulo in pole prima della pioggia, 3° De Rosa

L'azzurro sfrutta i pochi giri sull'asciutto e precede Mahias ed il napoletano. 4° Cluzel, 6° Badovini, 11° il leader del mondiale Krummenacher. In SS300 pole per Kawakami, 7° Rovelli

SBK: SSP: Caricasulo in pole prima della pioggia, 3° De Rosa

La Supersport era pronta a dare spettacolo nelle qualifiche di Donington, ma la pioggia ha spento tutti i possibili fuochi d'artificio. La sessione infatti è iniziata su pista asciutta, ma dopo soli sei minuti circa la pioggia ha iniziato a fare la sua comparsa sul tracciato, terminando di fatto il turno e congelando i risultati.

Il più abile a sfruttare i pochi giri sull’asciutto è stato Federico Caricasulo, capace pochi secondi prima dell’arrivo della pioggia di fermare il cronometro sul crono di 1’31”092. “E’ stata una qualifica strana avendo fatto solo due giri – spiega il pilota Evan Bros. – ma eravamo consapevoli dell’arrivo del maltempo, così ho iniziato a spingere sin da subito e la tattica ha pagato”.

Il giro compiuto dal ravennate assume valore se si pensa che Lucas Mahias, secondo in griglia, incassa sette decimi in sella alla sua Kawasaki del team Puccetti, seguito dal napoletano Raffaele De Rosa. Quarta piazza per il francese Jules Cluzel, il più in forma ieri sull’asciutto.

Sorprende in quinta piazza Jones, capace di precede il duo Kawasaki Badovini – Okubo, mentre l’ottava casella in griglia è di proprietà di Isaac Vinales. Soltanto nono Hannes Sommer, molto veloce ieri in sella alla sua Honda, con Kyle Smith che chiude la top ten.

Ai piedi della top ten troviamo il leader del campionato, Randy Krummenacher. Il numero 21 non è riuscito a completare un giro davvero veloce a causa del traffico e dell’arrivo della pioggia, e sarà dunque costretto domani ad una gara di rimonta a difesa della leadership in campionato. Più attardati gli azzurri Fuligni e Sconza, rispettivamente 19° e 23°.

In Supersport 300 la pioggia ha accompagnato l’intera sessione di qualifica di entrambi i gruppi, mettendo a dura prova le doti dei giovani piloti della categoria. A sorridere è il team MS Racing che piazza i suoi due piloti nelle prime due caselle della griglia: trattasi di Kawakami, in pole grazie al crono di 1’52”914, e Verdoia, distante circa un decimo.

Completa la prima fila l’indonesiano Hendra Pratama, mentre la prima Kawasaki è quella di Perez in quarta piazza. Il primo azzurro in classifica è Filippo Rovelli 7°, mentre Kevin Sabatucci scatterà 10° davanti a Bruno Ieraci: più attardati Omar Bonoli (21°) e Kevin Aloisi (28°).

Gli ultimi sei posti disponibili sulla griglia di domani sono stati decisi come sempre dalla Last Chance Race, che ha visto prevalere Kalinin su Jahnig e Schotman. 4° piazza per Manuel Bastianelli, mentre Paolo Giacomini e Beatriz Neila si sono accaparrati la quinta e la sesta piazza ossia le ultime due caselle della griglia per la gara di domani.  

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti