Tu sei qui

MotoGP, Iannone: "Il distacco da Marquez è grande ma non siamo al massimo"

Il pilota di Vasto partirà 16°: "Non sappiamo ancora quale sia il potenziale dell'Aprilia". Espargarò: "Mi sarei aspettato di più"

MotoGP: Iannone: "Il distacco da Marquez è grande ma non siamo al massimo"

Ancora difficoltà e ancora pochi risultati per Andrea Iannone e Aleix Espargarò sull’Aprilia al Sachsenring. Le moto di Noale faticano anche in Germania con entrambi i piloti fuori dal Q2 e con poche sensazioni positive.

“Prendere 1,3 secondi da Marquez imbarazzante – ha detto Andrea Iannone al termine delle qualifiche – E' vero che siamo più vicini al gruppo rispetto al solito ma così comunque non basta. Oggi non ho potuto usare la mia moto migliore perché aveva un problema e quindi non sono riuscito a fare né FP4 ne qualifica con quella.”

La RS-GP sembra ancora essere poco matura anche in un circuito “amico” come il Sachsenring, in molti si chiedono quale sia il vero potenziale di questa moto, anche i piloti.

“Secondo me non lo sa ancora nessuno – ha detto Iannone – Alcuni pensano che questo sia il potenziale massimo della moto ma io credo che a livello di messa a punto manchi ancora qualcosa. Questa pista non è così male per noi ma partendo così indietro la gara non sarà semplice”.

Incognita e chiave della corsa di domani saranno sicuramente i pneumatici con tanti piloti ancora indecisi sulla scelta da fare.

“Si può usare la hard – ha continuato Iannone – ma non ne siamo ancora sicuri. Abbiamo tempo per capire con cosa gareggiare domani e decideremo valutando i dati e facendo tutti i confronti del caso. Il meteo sarà uguale per tutti e se domani farà più fresco noi siamo tranquilli perché ieri non siamo andati male con quelle temperature. Sarà una gara di difesa”.

Situazione simile per Aleix Espararò dalla parte opposta del box Aprilia. Lo spagnolo non ha trovato la zampata sul giro secco in Q1 e partirà in 15° posizione al fianco di Dovizioso e Bradl.

“Non sono andato benissimo in qualifica – ha detto Aleix - mi sarei aspettato qualcosa di meglio dai miei giri. Ho trovato un po' di traffico e in queste situazioni è difficile trovare spazio per girare da soli. Non sarà facile partire dalla quindicesima casella ma mi sento meglio rispetto ad Assen”.

Ad ogni modo le FP4 del pilota Aprilia sono state convincenti anche a dispetto delle sue condizioni fisiche.

“Sono soddisfatto del passo mostrato e con le gomme dure mi sono sentito molto bene. Con le morbide, invece, non è andata benissimo e quindi non sono riuscito a spingere al massimo perchè la moto scivolava molto. Su questa pista non è molto facile superare e nella prima parte della gara dovrò stare abbastanza tranquillo anche se so che i migliori andranno via subito. Ci sono dei punti dove posso sorpassare, come nella curva dopo la discesa, lì sono veloce”.

Audio raccolto da Marco Caregnato

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti