Tu sei qui

Moto2, FP2: Alex Marquez cade e fa il pompiere al Sachsenring

Binder è il più veloce della sessione con la KTM, 2° Vierge davanti a Lecuona. 6° Baldassarri dietro a Marquez

Moto2: FP2: Alex Marquez cade e fa il pompiere al Sachsenring

Il pomeriggio del venerdì del Sachsenring regala buoni tempi ai piloti della Moto2 che migliorano quanto fatto in mattinata e rendono ancora più interessante la lotta per l'ingresso diretto nel Q2. Per ora, aspettando i tempi delle FP3 di domattina, primi 14 classificati di quest'ultima sessione sono certi dell'ingresso nella parte "nobile" delle qualifiche. Proprio come nelle FP1, l'equilibrio è tanto con ben 23 piloti racchiusi in meno di un secondo. 

Il più veloce è stato Brad Binder in 1.23.948, finalmente costante con la KTM che sembra aver trovato la giusta quadra dopo l'inizio difficile visto che mette anche Lecuona in terza posizione. Le moto della casa di Mattinghofen chiudono a sandwich Xavi Vierge, in ripresa dopo la 18° posizione di questa mattina. 

Quarto tempo per il vincitore della gara di Assen: Augusto Fernandez che ha preceduto di 23 millesimi Alex Marquez. Il pilota Estrella Galicia è stato protagonista di una caduta in curva 3 a pochi minuti dal termine della prova. La sua moto, scivolando nella ghiaia ha iniziato a prendere fuoco con Marquez che, aiutato da un marshall, ha prontamente spento il principio di incendio con l'estintore. 

Quinta posizione per Lorenzo Baldassarri, primo degli italiani e abbastanza costante in questo inizio di weekend forte anche dell'ottava posizione di questa mattina. Dietro di lui Nagashima e Schrotter.

Nono tempo per Luca Marini che, dopo essere stato a lungo al comando delle FP2, non è riuscito a rispondere ai tempi del time attack finale ma che ha comunque preceduto il leader del campionato Thomas Luthi. 

Undicesimo tempo per Di Giannantonio davanti all'altro rookie Martin, sempre più in confidenza con la sua KTM. I due debuttanti hanno beffato Jonas Folger che per pochi millesimi si è messo, a sua volta, davanti a Navarro e Bastianini. 

16° tempo per Sam Lowes, caduto ad inizio sessione in curva 3 e rientrato a 15 minuti dal termine dopo un gran lavoro dei meccanici del suo box per riparare il manubrio rotto. Dietro di lui Remy Gardner che ha preceduto il quintetto italiano Locatelli, Manzi, Bulega, Corsi e Bezzecchi tra la 18° e la 22° posizione. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti