Tu sei qui

Moto3, Pole da maestro per Antonelli ad Assen, 3° Arbolino

Tra i due azzurri il giapponese Toba. 5° Vietti, 8° Dalla Porta davanti al rivale mondiale Canet, 14° Fenati. Più attardati gli altri azzurri 

Moto3: Pole da maestro per Antonelli ad Assen, 3° Arbolino

E’ tempo di fare sul serio ad Assen, con le qualifiche della Moto3 ad aprire le danze. Un turno caratterizzato dai soliti tatticismi dei vari piloti, impegnati ad aspettare il giusto traino piuttosto che cercare di essere veloci in solitaria. Una situazione che continua a generare lamentele, ma che pare difficile da risolvere.

Chi non ha risentito di queste problematiche è Niccolò Antonelli, che nell’ultimo passaggio della sua sessione è riuscito a fermare il cronometro sul tempo di 1’41”232, migliorando di 51 millesimi il record della pista del connazionale Enea Bastianini. “Sono contento e non me lo aspettavo. C’è un livello davvero alto, sono felice della pole dopo le ultime qualifiche difficili, partire davanti è importante”.

Seconda casella della griglia per Kaito Toba, che in sella alla sua Honda ha prima fatto segnare un grande giro, poi è uscito troppo tardi dai box non riuscendo a compiere un secondo tentativo per difendere la sua pole. Un ottimo risultato comunque per il giapponese, tra i più in forma del weekend.

Chiude la prima fila Tony Arbolino, nuovamente nei primi tre posti e pronto ad una gara certamente d’attacco. “Nel primo tentativo ho faticato perché né io né Romano (Fenati ndr) volevamo tirare. Sono rimasto freddo e ci meritiamo questo risultato: vedremo come andrà la gara per la quale mi sento pronto. Dedico questo risultato a chi mi supporta, e auguro buona guarigione a Jorge (Lorenzo ndr)”.

Ai piedi della prima fila l’altro alfiere del team SIC58 ossia Tatsuki Suzuki, a circa due decimi dalla vetta, seguito da un Celestino Vietti Ramus in grande crescita dopo le difficoltà delle FP1. Alle spalle dell’azzurro Ogura e Kornfeil, mentre tra l’ottava e la nona piazza c’è la lotta mondiale tra Lorenzo Dalla Porta e Aron Canet, entrambi a poco meno di sette decimi dalla pole di Antonelli.

Per quanto riguarda gli altri azzurri Romano Fenati è l’ultimo pilota a meno di un secondo dalla vetta in 14° piazza, mentre Andrea Migno è 19°, Dennis Foggia 21°, Stefano Nepa 27° e Riccardo Rossi 29°.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti