Tu sei qui

SBK, Pista umida: Baz svetta nella FP3, 3° Bautista, Rea ai box

La pioggia complica i piani nell'ultimo turno di libere, 2° Lowes, 4° Del Bianco, 5° Melandri seguito da Haslam e Davies, 10° Pirro

SBK: Pista umida: Baz svetta nella FP3, 3° Bautista, Rea ai box

Share


C’è la pioggia a complicare l’ultimo turno di libere della classe regina. Già, perché a Misano ci ha pensato l’acqua a recitare la parte da protagonista, scombinando i piani di squadre e pilota. Il tracciato si è infatti presentato umido, rivelandosi in un’insidia.

Inutile quindi prendere rischi in una FP3 da considerare inutile. Proprio per questo motivo, Johnny Rea, Michael Rinaldi, Tom Sykes hanno preferito non compiere nemmeno un giro. C’è chi invece ha provato a rischiare, come Loris Baz, il quale è stato premiato con il miglior tempo in 1’46”484, circa dieci secondi più lento rispetto al crono di van der Mark siglato ieri in FP2.

A seguito del violento highside rimediato al venerdì pomeriggio, l’olandese salterà la tappa della Riviera. Toccherà quindi al compagno Alex Lowes tenere alti i colori di casa Yamaha. Il pilota britannico si è rivelato il primo degli inseguitori nei confronti di Baz, accusando 131 millesimi, poi la prima delle V4, ovvero quella di Alvaro Bautista (+0.350). In settima piazza spicca invece quella di Chaz Davies (+0.940), in ritardo di quasi un secondo dalla vetta, mentre decimo Michele Pirro, chiamato a riscattare un venerdì di quelli da dimenticare.

Queste sospensioni Showa sembrano mettere a dura prova il pilota pugliese, vittima tra l’altro di due cadute. Alle sue spalle la wildcard Samuele Cavalieri, mentre il collaudatore Lorenzo Zanetti finisce nelle retrovie. Tornando a i piani alti della classe, Alessandro Delbianco conferma le proprie qualità in condizioni miste, a tal punto da portare la propria Honda al quarto posto (+0.602) incalzato dalla Yamaha di Marco Melandri e la Kawasaki di Leon Haslam.

Share

Articoli che potrebbero interessarti