Tu sei qui

De Angelis: "Lo stile per la MotoE? Dobbiamo ancora inventarlo"

Alex dopo Valencia: "Ogni pilota ha guidato a modo suo, non esiste ancora un vero e proprio stile per l'elettrico. Abbiamo girato in tempi che nessuno immaginava"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Alex De Angelis ha partecipato ai test MotoE a Valencia ed è rimasto colpito in modo positivo dalle sensazioni ricevute. De Angelis disputerà la prima stagione di gare iridate dedicate al mondo dell'elettrico a due ruote in sella ad una Energica gestita dal Team Octo Pramac. La compagine toscana ha scelto il talento e l'esperienza di De Angelis per tuffarsi in questa nuova avventura, ed Alex ha risposto con la consueta professionalità.

Le tre giornate di test sono state un continuo crescendo per il pilota sanmarinese, che dopo aver sofferto qualche piccolo problema tecnico nella seconda giornata, ha potuto sfruttare l'ultimo giorno per accumulare esperienza e cercare di imparare quanto più possibile su una categoria che di fatto nessun pilota conosce.

Abbiamo raccolto questa intervista a Valencia, al termine della tre giorni di test, e Alex ci ha raccontato a caldo una esperienza senza dubbio unica, che rappresenta l'inizio di un'avventura del tutto innovativa per il mondo delle due ruote. De Angelis ha affrontato con noi diversi argomenti, spaziando dalla sorpresa per i riferimenti cronometrici raggiunti in pista, all'esigenza di studiare ancora tanto quale possa essere lo stile adeguato per far andare forte queste moto, che rappresentano una grandissima novità per tutti i piloti in griglia. 

L'appuntamento con Alex adesso è per il Sachsenring, dove si disputerà il primo round iridato della MotoE e dove finalmente i tifosi potranno godersi un bel confronto in pista tra i tanti campioni che saranno presenti in pista. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti