Tu sei qui

MotoE, Test Valencia: Garzo leader, Ferrari 6° davanti alla sorpresa Herrera

In top ten anche De Angelis e Casadei al termine della prima giornata, che ha visto i piloti avvicinarsi sempre di più ai riferimenti della Moto3

MotoE: Test Valencia: Garzo leader, Ferrari 6° davanti alla sorpresa Herrera

Al termine della prima giornata di test MotoE a Valencia il miglior tempo è stato conquistato da Hector Garzo in sella alla Energica gestita dal Team Tech3, che ha preceduto Eric Granado, il pilota che si era preso la prima posizione in mattinata. Una prima giornata che si è conclusa senza particolari problemi, tranne per Randy De Puniet e Josh Hook, vittime di una caduta rispettivamente al mattino e nel pomeriggio.

Nessun inconveniente tecnico per le moto che sono state ultimate a tempo di record da Energica e tanta soddisfazione da parte dei piloti, che hanno limato sempre di più i propri riferimenti avvicinandosi sempre di più ai tempi che di solito registra la Moto3 su questo tracciato. Un risultato da sottolineare, perché nei precedenti test questo riferimento appariva ancora lontano. Oggi invece lo spagnolo Garzo con il suo 1'41,236 avrebbe conquistato un posto di metà classifica nella categoria dei piccoli prototipi 250, che proprio a Valencia esprimono un potenziale elevatissimo vista la mancanza di rettilinei importanti.

Terzo posto di giornata per il finlandese Tuuli, che precede due vecchie conoscenze del paddock del motomondiale, come Mike Di Meglio e Nico Terol. Alle loro spalle, a chiudere una seconda fila virtuale, il primo tra gli italiani in classifica, ovvero Matteo Ferrari, che difende i colori del Team Trentino Gresini. Matteo ha migliorato il proprio riferimento del mattino di oltre mezzo secondo, segno di una confidenza crescente in sella alla moto.

Settima Maria Herrera, che a Valencia ha dimostrato ancora una volta di non essere minimamente intimidita dai colleghi. La ragazza spagnola ha dato una bella lezione a tutti, perché in molti sostenevano che il peso della MotoE potesse essere un problema non da poco per il minuto fisico di Maria. Evidentemente il suo talento basta a compensare la mancanza di una fisicità simile a quella dei suoi colleghi uomini, e la Herrera oggi si è stata spesso tra le primissime posizioni in classifica, chiudendo con una settima piazza davvero concreta.

ALEX DE ANGELIS - TEST MOTOE VALENCIA

Alle sue spalle c'è Alex De Angelis, che in questa categoria ha dimostrato ancora una volta di avere il polso sciolto esattamente come nei momenti migliori della sua carriera. Alex ha fornito continue informazioni agli uomini del box Pramac per migliorare l'assetto della sua Energica e siamo certi che nei prossimi due giorni tenterà di esplorare il limite velocistico della moto spingendo fino in fondo. Alle sue spalle Mattia Casadei, pupillo del Team SIC58 e di Paolo Simoncelli, presente nel box e pronto ad ascoltare il pilota restituendo come sempre tanta sicurezza. 

Leggermente più indietro in classifica c'è Niccolò Canepa, che dopo essere stato in top ten stamattina non è riuscito a migliorare il proprio tempo tanto quanto fatto dai suoi colleghi, restando relegato in 13a posizione davanti al veterano della griglia, ovvero Sete Gibernau. Quindicesimo e ultimo degli italiani Lorenzo Savadori, alla ricerca della giusta confidenza in sella alla moto italiana. Chiudono la classifica Hook, caduto al terzo giro della seconda sessione, e De Puniet, ancora dolorante per il violento highside di cui è stato vittima durante la mattinata.

CLASSIFICA MOTOE TEST VALENCIA - DAY1
Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti