Tu sei qui

MotoGP, Quartararo si prende anche il warmup, 7° Rossi

Fabio precede Marquez e l’Aprilia di A. Espargarò, a Barcellona si preannuncia una gara indecifrabile con le gomme che tengono i piloti sotto scacco

MotoGP: Quartararo si prende anche il warmup, 7° Rossi

Era l’ultima occasione per affilare le armi in vista della gara e Fabio Quartararo ci ha tenuto a ribadire qualità sul tracciato del Montmelò. Dopo la pole del sabato, il francese fa suo anche il warmup della domenica mattina, grazie al crono di 1’39”918. All’ultimo tentativo disponibile, come accaduto ieri, il transalpino del team Petronas ha trovato lo spunto per beffare Marc Marquez  di soli 47 millesimi.

Più che rincorrere il cronometro, il warmup è stato l’occasione per lavorare sulle gomme. Marquez, Vinales, Lorenzo, Bagnaia e Quartararo, entrambi con la doppia soft. Rins e Rossi invece con la media, mentre soft e media per le Ducati di Petrucci e Dovizioso. Di per sé questo turno lo si può considerare inutile, dal momento che nel pomeriggio le temperature si impenneranno rispetto alla mattina e quindi i piloti potrebbero essere orientati su altre scelte. Uno su tutti Marquez, che probabilmente opterà per una media all’anteriore.

Sta di fatto che questo Gran Premio della Catalogna sembra essere al momento davvero difficile da decifrare, dal momento che il rischio è quello di una gara di gestione, come accaduto due anni fa, quando i passi gara del sabato non rispecchiavano poi i valori in campo della domenica. Per quanto visto fino ad ora, sul passo Marquez, Quartararo e Rins sembrano avere del margine, ma considerarli come favoriti vista l’incognita gomme sarebbe un grosso errore.

Tornando al warmup della mattina, da registrare il terzo posto dell’Aprilia di Aleix Espargarò (+0.255). Nonostante una caduta, lo spagnolo è riuscito a precede la Yamaha di Vinales, poi la Suzuki di Rins, mentre settimo Rossi preceduto dalla Honda di Nakagami. Nei primi dieci anche le Ducati di Petrucci e Dovizioso, mentre Jorge Lorenzo rimane fuori dalla top ten, incassando oltre sette decimi dalla vetta. Quattordicesimo Bagnaia, addirittura 20° Morbidelli preceduto di due posizioni da Iannone. Oltre a quella di Aleix, da registrare anche la scivolata del fratello Pol con la KTM.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti