Tu sei qui

MotoGP, Jarvis: “Lorenzo ha fatto un errore da debuttante”

Il manager Yamaha: “Indescrivibile far cadere tre piloti ufficiali così, finalmente andavamo bene”

MotoGP: Jarvis: “Lorenzo ha fatto un errore da debuttante”

Marquez ha vinto davanti alla Yamaha di Quartararo ma l’episodio di giornata è sicuramente l’incidente causato da Lorenzo che ha steso Vinales, Rossi e Dovizioso. Le due Yamaha ufficiali KO quindi dopo un weekend finalmente abbastanza convincente. Tanta delusione anche per Lin Jarvis.

Siamo davvero delusi – ha detto il responsabile Yamaha - Maverick dopo tante difficoltà aveva fatto una buona partenza, era in buonissima forma e ieri era stato molto veloce. Voleva fare una bella gara in casa e perdere questa occasione per un errore non suo è davvero brutto”.

Sembrava in forma anche Valentino Rossi che ha dichiarato che si sarebbe potuto giocare la vittoria con Marquez, Maverick e Dovizioso.

“Vale è stato davvero sfortunato perché non è stato coinvolto direttamente nell'incidente ma è caduto sulla moto di Lorenzo – ha continuato Jarvis. Non è potuto ripartire perché aveva rotto la leva del cambio”.

Come giudichi il comportamento di Lorenzo nella dinamica dell’incidente?

È stato un errore da debuttante, gratuito e poco intelligente. Far cadere altri 3 piloti, per giunta ufficiali, all'inizio della corsa è indescrivibile”.

Un brutto errore che non ci si aspetterebbe da un pilota così esperto.

“Abbiamo già visto errori del genere da parte di piloti esperti, Alvaro Bautista aveva fatto qualcosa del genere ad Assen”.

Più duro e polemico invece Maio Meregalli su Jorge Lorenzo.

Sono molto arrabbiato - ha detto il team manager - Un debuttante può fare un errore del genere, non un 5 volte campione del mondo come spesso ama ricordare”.

Tornando a Lin Jarvis, il manager inglese ha comunque trovato il buono da un weekend finito malissimo per il team ufficiale.

Dopo la gara del Mugello era importante fare un weekend solido – ha continuato Jarvis - ieri è stata una giornata soddisfacente con quattro Yamaha nelle prime 6 posizioni. So che avremmo potuto fare una grande gara oggi perché il passo non è stato velocissimo e avremmo potuto dire la nostra. Il prossimo round saremo ad Assen, un circuito dove la M1 funziona bene, sarebbe bello fare una gara pulita”.

Quartararo ha chiuso secondo, ti ha sorpreso?

“No - ha concluso Jarvis - mi aspettavo che chiudesse in top3 oggi, è stato bravo”.

Audio raccolto da Matteo Aglio

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti