Tu sei qui

MotoGP, Rins: “Io e la Suzuki abbiamo le idee chiare per Barcellona”

Mir: “La prestazione del Mugello è il punto da cui ripartire", al Montmelò in azione con la GSX-RR anche il collaudatore Sylvain Guintoli

MotoGP: Rins: “Io e la Suzuki abbiamo le idee chiare per Barcellona”

Al Mugello l’appuntamento con il podio è mancato per un soffio. Alzi la mano chi avrebbe mai pensato di vedere la Suzuki così competitiva dopo una qualifica da dimenticare, probabilmente nessuno! Invece ecco Alex Rins scendere in pista la domenica col coltello tra i denti e guadagnare posizioni su posizioni, tanto da arrivare al quarto posto.

Adesso che il Motomondiale sbarca in Spagna, l'iberico non può tradire le attese: “Sono molto curioso di andare a Montmelò perché in qualche modo il circuito è simile al Mugello – ha spiegato Rins – alcune parti della pista potrebbero adattarsi alla nostra moto e di conseguenza ho fiducia. In Italia abbiamo infatti dimostrato che possiamo essere efficaci nel preparare un buon assetto per quel tipo di layout, penso quindi che stiamo seguendo la giusta strada”.

Alex mostra quindi la fiducia necessaria: “Le cose stanno andando bene in questo momento, i nostri progressi e i risultati sono buoni – ha aggiunto – inoltre abbiamo le idee chiare su cosa migliorare”.

In casa Suzuki ci si aspettano poi segnali da parte di Joan Mir, ancora alla prese con la giusta confidenza in sella alla moto giapponese. In Italia il rookie della classe regina si è dovuto consolare col 12° posto: “Spero che la prestazione del Mugello sia il punto da cui ripartire – ha detto – in questa stagione il mio obiettivo è quello di prendere fiducia con la moto e migliorare, cercando di ridurre il gap dai più veloci”.

In occasione del round catalano Joan non vuole quindi deludere le aspettative: “Il circuito di Montmelò è un bel tracciato, che mi regala speranze per ottenere un buon risultato – ha aggiunto – spero quindi che possiamo continuare a migliorare, ottenendo un importante risultato davanti al pubblico di casa”.

Oltre a Rins e Mir, ricordiamo che al GP della Catalogna Suzuki sfoggerà una terza moto, la quale sarà portata in pista dal collaudatore francese, Sylvain Guintoli.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti