Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: “È un momento chiave, a Barcellona dobbiamo migliorarci”

Petrucci: “Ora mi sento più leggero, domenica ci aspetta una battaglia e Marquez sarà temibile”

MotoGP: Dovizioso: “È un momento chiave, a Barcellona dobbiamo migliorarci”

Vincere al Mugello significa fare poi bis a Barcellona. Così è andata nelle ultime due stagioni, dove Dovizioso e Lorenzo si sono confermati nel round successivo a quello tricolore. I presupposti sembrano essere dei migliori in casa Ducati in vista del weekend catalano.

Nonostante il terzo posto di dieci giorni fa, il forlivese è fiducioso per la sfida: “Ducati ha vinto gli ultimi due GP sul circuito di Montmeló – ha ricordato Andrea - sono convinto che anche quest’anno saremo competitivi in gara, nonostante la temperatura dell’asfalto rappresenti un fattore chiave. Le previsioni meteo dicono che le temperature saranno elevate e quindi sia il rendimento che la gestione delle gomme faranno la differenza”.

Dovizioso sa bene che gli errori non sono ammessi: “Siamo in un momento chiave della stagione e dobbiamo continuare a guadagnare punti – ha aggiunto - stiamo lavorando bene, veniamo da due podi consecutivi, ma dobbiamo continuare a migliorare la nostra velocità a centro curva per poter essere competitivi su ogni tipo di tracciato”.

Dall’altra parte del box non può certamente mancare l’entusiasmo da parte di Danilo Petrucci, reduce dal primo successo nella classe regina: “Ho davvero tanta voglia di tornare in gara dopo aver conquistato la mia prima vittoria al Mugello – ha ricordato – è stato un risultato molto importante per me ed ora mi sento più leggero. I nostri obiettivi restano comunque sempre gli stessi e anche a Montmeló Márquez sarà un avversario temibile”.

Petrucci sa bene che il 93 punterà a mettere i bastoni tra le ruote ai due alfieri di Borgo Panigale: “Dobbiamo ripartire dalla stessa velocità messa in mostra in Italia, ma non sarà facile perché è un tracciato molto impegnativo da interpretare quando le temperature dell’asfalto sono particolarmente alte – ha avvisato - ci aspetta una bella battaglia, ma siamo ancora più consapevoli delle nostre potenzialità e quindi l’obiettivo resta il podio come nelle ultime gare”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti