SBK, SS600: un super Caricasulo svetta nel venerdì di Jerez

Il pilota del team Evan Bros si conferma velocissimo in Andalusia limando il record della pista, Krummenacher insegue, De Rosa quarto

Share


Leader di forza. Federico Caricasulo spaventa tutti già alla fine delle prove libere del Venerdì piazzando le ruote della sua Yamaha R6 davanti a tutti e mettendo a segno un giro record di 1.49"948, limando il suo stesso primato fatto registrare nella sessione mattutina (1.41"970). Un crono siglato sul finire di sessione e che mostra quanto sia in forma Federico su un tracciato a lui favorevole e che lo ha visto trionfare nel 2017. Per domenica ci sarà comunque da fare i conti (come ormai prassi in stagione) con il compagno di squadra. Randy Krummenacher chiude staccato di 0.312 decimi dal capoclassifica, mettendo però in mostra una serie di passaggi decisamente veloci e costanti pur non migliorando l'1'41.996 fatto in mattinata. Se queste sono le premesse, domenica per la gara sarà nuovamente lotta per la vittoria tra i due piloti Yamaha color "Bardhal".

Dietro il duo Evan Bros troviamo, ma con distacco, Jules Cluzel che chiude con un gap di 0.994 decimi. Quarto è Raffaele De Rosa (+1.188) che resiste con la sua tre cilindri MV Agusta allo strapotere Yamaha. Tutti ravvicinati dal quinto all'ottavo tempo con il giapponese Okubo che precede Isaac Vinales (+1.294), Thomas Gradinger (+1.321) e Lucas Mahias (+1.612). Non tempo di sessione è quello di Ayrton Badovini (+1.977) in sella alla Kawasaki del Team Puccetti.
Da segnalare la caduta dell'olandese Glenn Van Straalen che ha costretto i commissari ad esporre la bandiera rossa dopo pochi minuti dall'inizio delle FP2.

Share

Articoli che potrebbero interessarti