SBK, Giri motore e concession part: ecco cosa può succedere dopo Jerez

Dorna e FIM potrebbero nuovamente intervenire come due mesi fa, Ducati resta sotto la lente d’ingrandimento, mentre Honda potrebbe ricevere un nuovo “bonus”

Share


Jerez, prossima fermata del Mondiale Superbike. La tappa spagnola delle derivate, in programma nel weekend, sarà utile per capire se Johnny Rea e la Kawasaki sono tornati davvero Cannibali come accaduto a Imola, oppure se la doppietta del Santerno è stata semplicemente un fuoco di paglia. È senza dubbio questo uno dei temi del fine settimana, dove Alvaro Bautista vorrà tornare sul gradino più alto del podio dopo l’ultimo round di un mese fa.

C’è poi un altro tema, che va però oltre la pista. Stiamo parlando dei giri motore, argomento di cui tanto si è discusso in questo 2019. Il regolamento dice che Dorna e FIM possono intervenire per aumentarli o diminuirli in ogni momento della stagione, anche se Gregorio Lavilla ci ha tenuto a spiegare che solitamente questo intervento viene valutato dopo ogni tre round, in modo da considerare l’andamento delle rispettive Case. Ci teniamo a sottolineare bene il termine Case, perché il calcolo algoritmico su cui si basa il procedimento non tiene conto della prestazione della singola moto, ma di tutte quelle appartenenti a un marchio. 

Un primo intervento, come ben ricordiamo, è stato apportato nella settimana post Aragon. Adesso che il Mondiale sbarca nuovamente in Spagna, si tratta del terzo round dopo quello del Motorland e di conseguenza potrebbe essere l’occasione per rivedere gli attuali valori in campo.

Riavvolgendo un attimo il nastro alla tappa di due mesi fa, nella settimana che conduceva ad Assen, si è deciso di ridurre 250 giri il motore della Ducati, che fino a quel momento aveva dominato in lungo e in largo, nonostante Chaz Davies, Eugene Laverty e Michael Rinaldi fossero ben lontani dalle prestazioni offerte da Alvaro Bautista. Allo stesso tempo, viste le difficoltà incontrate, Honda ha potuto fare  affidamento su ben 500 giri in più. La Panigale V4 si è quindi presenta in Olanda con 16.100 giri, mentre la Fireblade del team Moriwaki Althea con 15.050.

Adesso però la questione sembra essere leggermente diversa rispetto a qualche mese fa. Già, perché all’appello mancano due gare, ovvero la Superpole Race di Assen e Gara 2 a Imola, inoltre la Kawasaki di Johnny Rea è tornata alla vittoria in occasione dell’ultimo round, rifilando distacchi severi alla concorrenza. Bastano questi due elementi per mantenere l’attuale equilibrio? Probabilmente sì, anche se a Jerez in molti scommettono sulla grande competitività di Alvaro Bautista come già accaduto a inizio Campionato. Ci sarà invece da capire quelle che saranno le potenzialità dei vari Davies, Rinaldi e in questo caso Bridewell, chiamato a sostituire l’infortunato Bridewell.

Fatto sta che la Ducati rimane sotto la lente d’ingrandimento, in attesa di capire come si evolverà il weekend spagnolo ed eventualmente il round seguente di Misano. Kawasaki non dovrebbe avere modifiche e lo stesso discorso vale per la Yamaha e la BMW, con quest’ultima che ancora gira con la configurazione Stock, in attesa del nuovo motore. Chi potrebbe invece ottenere un ulteriore aumento di giri potrebbe essere la Honda, grande delusa di questo 2019. Qualora Dorna e FIM decidessero di dare questo contributo extra, che come ricordiamo è di 250 giri alla volta, la Fireblade SP2 arriverebbe ad averne 15.300.

In questa analisi stiamo ovviamente utilizzando il condizionale, dal momento che il calcolo di come e dove intervenire esatto viene svolto attraverso l’utilizzo di un algoritmo specifico, elaborato da una società esterna alla Dorna. Pertanto nemmeno l’organizzatore sa quale sia l’evolversi della situazione.  

Sul fronte delle Concession Part c’è invece più chiarezza. Le squadre che hanno potuto averne diritto dopo Aragon sono state Yamaha, BMW e Honda, a seguito della classifica basata su 9 punti di differenza con il primo della classe. Non ci sono altre finestre in questo caso, dal momento che per le prossime richieste sarà necessario attendere la fine del Campionato.     

Share

Articoli che potrebbero interessarti