Tu sei qui

SBK, A Jerez puntare sul Rosso diventa d’obbligo

Ducati è la squadra che più ha vinto più sul tracciato spagnolo, mentre Kawasaki insegue, per Yamaha c’è invece una maledizione da scacciare

SBK: A Jerez puntare sul Rosso diventa d’obbligo

Share


È tempo di tornare ad accendere i motori, perché nel weekend la Superbike sarà in azione sulla pista di Jerez. L’attesa è grande nei confronti di Alvaro Bautista, chiamato a salire nuovamente sul gradino più alto del podio, mentre Johnny Rea e la Kawasaki saranno intenzionati a confermare che dopo Imola la musica è cambiata.

Ecco tutte le curiosità del round in terra andalusa.

- A quanto pare puntare sul Rosso a Jerez è d’obbligo. Già, perché la Ducati è la Casa che vanta il maggior numero di vittorie, ovvero cinque, due in più nel confronto con la Kawasaki, ferma a quota tre. Honda ha invece centrato quattro podi, mentre il miglior risultato della Yamaha è il quarto posto di Alex Lowes nel 2017. Servirà quindi scacciare quella che sembra essere a tutti gli effetti una maledizione. Un solo podio invece per la BMW, nel 2013 con Marco Melandri.  

- Dopo le prime 13 gare di questa stagione, ci sono stati solo due vincitori, ovvero Alvaro Bautista e  Jonathan Rea. È la prima volta che si verifica una cosa del genere nella storia del Mondiale Superbike. Il record precedente era di 12 vittorie ottenute dall’inizio della stagione da due piloti. Accadde nel 2003, quando Neil Hodgson vinse 11 volte e James Toseland una sola. La striscia di successi venne poi interrotta da Ruben Xaus, al tempo compagno di squadra di Hodgson, che fece doppietta a Misano.

- A Jerez Jonathan Rea avrà la prima opportunità di ottenere il 150° podio nella storia del Mondiale Superbike. Fino ad ora nessuno ha ottenuto un simile risultato. C’è però un altro record che potrebbe conseguire il Cannibale, ovvero quello del numero di podi ottenuti con uno stesso costruttore. Il nordirlandese è salito infatti 105 volte sul podio vestendo i colori della Kawasaki e il record attuale è di 107, a detenerlo il suo ex compagno di squadra, Tom Sykes.

- In occasione del round di Imola,  Rea ha messo in cassaforte il suo 24° podio consecutivo e ora si trova a una solo di distanza dal record di Colin Edwards.

- Gara 1 di Jerez sarà poi la 190^ corsa per Chaz Davies nel Mondiale Superbike, mentre le partecipazioni alla Superpole sono 140.

- Le ultime sei vittorie a Jerez portano la firma di piloti inglesi: tre da parte di Chaz Davies, mentre due per Jonathan Rea e una per Tom Sykes.

- Cinque volte su sei il vincitore a Jerez ha fatto poi doppietta nel fine settimana: nel 1990 toccò Roche, nel 2013 Laverty, mentre nel 2014 Melandri. A loro si aggiungono nel 2016 Davies e infine Rea nel  2017.

- Se Leon Haslam  salisse sul podio a Jerez o nei round successivi, l’intervallo di tempo tra il suo primo e l’ultimo sarebbe di 15 anni. Ad oggi solo due piloti sono tornati sul podio dopo più di 15 anni dalla prima volta: Troy Corser (16 anni, 1 mese, 25 giorni tra il primo podio a Donington, 1994 e l’ultimo a Misano, 2010) e Noriyuki Haga (15 anni e 1 mese tra Sugo 1996 e Imola 2011).

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti