Tu sei qui

MotoGP, Dall'Igna: "la Ducati dà a tutti i piloti la possibilità di vincere”

Dopo Dovizioso e Lorenzo, al Mugello è la volta di Petrucci: "Ho sempre cercato di fare guidabili per tutti. Sono orgoglioso di Danilo, era la prima volta che si giocava la vittoria, ma ha gestito tutto come un veterano"

MotoGP: Dall'Igna: "la Ducati dà a tutti i piloti la possibilità di vincere”

La Ducati ha chiuso in un sandwich Marc Marquez sul podio del Mugello e, con la vittoria di Danilo Petrucci, ha siglato il terzo successo consecutivo sulla pista toscana con tre piloti diversi. In un intervista a Sky Gigi Dall'Igna ha espresso tutto il suo orgoglio

"E' fantastico, sono felice ed orgoglioso del lavoro fatto in tutti questi anni. Il Mugello è una gara importantissima per Ducati perchè quasi tutti i nostri dipendenti vengono a sostenerci e vincere davanti a loro è una soddisfazione". 

Dopo la vittoria nel 2017 di Dovizioso e quella dello scorso anno di Lorenzo è arrivata la tripletta firmata Danilo Petrucci. Tanto si è parlato del suo futuro (visto che il pilota ternano vedrà il suo contratto scadere a giugno) ma Dall'Igna come giudica la stagione di Petrux fin qui?

"Oggi Danilo ha fatto una grande corsa, come a Le Mans. In generale è dall'inizio che fa bene ma nelle prime gare era mancato un po’ la domenica, comunque aveva dimostrato di poter stare davanti. Oggi è stato incredibile, sembrava abituato a gestire situazioni del genere ma era prima volta che si giocava una vittoria".

Uno degli argomenti "caldi" del giorno è lo sfogo (pacato) di Jorge Lorenzo che ha chiesto a Honda una moto un po' più facile da guidare e che non sia cucita a pennello solo su Marc Marquez. La Ducati è una moto fatta per tutti i suoi piloti?

"I nostri piloti hanno caratteristiche di guida diverse. Ma io credo che una buona moto debba riuscire a dare la possibilità ai piloti di trovare il giusto setup. Nella mia storia ho sempre cercato di fare moto di questo genere e sono contento così perchè avere costantemente tutti i tuoi piloti a giocarsi le posizioni che contano in ogni circuito credo che sia importante". 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti