Tu sei qui

MotoGP, FP2: Mugello "Verde": 1° Bagnaia e 2° Quartararo

Soli 46 millesimi tra l'azzurro ed il francese, 3° Petrucci. 4° Pol Espargarò con la KTM, 6° Marquez, 11° Dovizioso, 18° Rossi, 20° Lorenzo 

MotoGP: FP2: Mugello "Verde": 1° Bagnaia e 2° Quartararo

Seconda sessione di prove libere in archivio per la MotoGP, che chiude la prima giornata tra le verdi colline del Mugello. Un turno dove (come prevedibile) i tempi sul giro si sono notevolmente abbassati, frutto della maggiore gommatura dell’asfalto e delle alte temperature, che hanno portato i piloti ad alternare tutte e tre le mescole di gomme disponibili.

In cima alla classifica dei tempi c’è un nome nuovo, una sorpresa. Trattasi di Pecco Bagnaia, capace in sella alla sua Ducati del team Pramac di fermare il cronometro sul tempo di 1’46”732: siamo ancora a mezzo secondo dalla pole di Valentino Rossi dell’anno scorso, ma il primato resta. La “Linea verde” prosegue in seconda piazza con Fabio Quartararo, a soli 46 millesimi dal piemontese, mentre chiude l’ipotetica prima fila la Ducati di Danilo Petrucci (+0.131), che mostrato un passo molto utile in vista di domenica.

Quarta posizione per la KTM di Pol Espargarò (+0.234), che continua a mostrare i grandi progressi della moto austriaca, mentre il team ufficiale Yamaha viene salvato dalla quinta piazza di Maverick Vinales. Già perché Valentino Rossi fatica, chiudendo addirittura 18° il turno e pagando sia nel terzo settore che (soprattutto) nel quarto.

Soltanto sesto Marc Marquez, mattatore della mattinata impegnato nel pomeriggio più sulla messa a punto che sul giro singolo, davanti alla Suzuki di Alex Rins (+0.435) ed alla Honda di Cal Crutchlow. Nono con caduta al correntario Jack Miller, mentre chiude la top ten Franco Morbidelli. Fuori dalla top ten in 11° piazza Andrea Dovizioso (+0.615), che può comunque consolarsi con l’ottimo passo mostrato con gomme usate la pari di Marquez.

Attardato anche Michele Pirro, 13° davanti al protagonista di una caduta Zarco, mentre occorre scorrere ancora la classifica per trovare le Aprilia ed Jorge Lorenzo. La casa di Noale dopo l’exploit mattutino di Aleix Espargarò si ritrova con lo spagnolo 16° ed Andrea Iannone 19°, proprio davanti ad un Lorenzo sempre più in difficoltà e lontano più di un secondo dalla vetta.

 

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti