Tu sei qui

MotoGP, FP1: Marquez apre le danze al Mugello, 2° Petrucci

Lo spagnolo precede il ternano e Pirro. 4° Quartararo con la prima Yamaha davanti ad Aleix Espargarò, 10° Dovizioso, 12° Rossi, 18° Lorenzo 

MotoGP: FP1: Marquez apre le danze al Mugello, 2° Petrucci

Il sole splende sul Mugello, che ha accolto la MotoGP per la prima sessione di prove libere del weekend. Tanti gli aspetti interessanti, a cominciare dalle novità aereodinamiche mostrate da Ducati ed Aprilia e dai “Segreti” di alcune case, celati dietro i pannelli posti all’entrata dei box. Un altro riscontro interessante di queste FP1 riguarda le gomme, con tutti i piloti concordi sulla media al posteriore ma ancora (giustamente) indecisi tra media e soft all’anteriore.

A prescindere da tutto ciò, ad aprire la meglio il fine settimana toscano è il solito Marc Marquez. 1’47”558 il suo tempo, con il quale riesce a mettersi alle spalle il duo Ducati formato da Danilo Petrucci (+0.193) e Michele Pirro (+0.246), in sella alla moto laboratorio nonché fine conoscitore di ogni singolo metro del tracciato.

La prima Yamaha in classifica è quella di Fabio Quartararo, unico pilota della casa di Iwata tra l’altro nei primi dieci, dato che la seconda miglior Yamaha è quella di Valentino Rossi in 12° piazza (+0.798). Tornando alla classifica può sorridere Aprilia grazie al quinto tempo di Aleix Espargarò, incappato però in un problema tecnico durante la sessione.

Sesta piazza per la Ducati brandizzata Lamborghini di Jack Miller, davanti a Taka Nakagami e Pol Espargarò (+0.443), che porta un’altra volta la KTM tra i primi dieci. Soltanto decimo alle spalle di Crutchlow Andrea Dovizioso (+0.656), che cercherà sicuramente il riscatto ed un crono più veloce nel pomeriggio.

Chi allo stesso modo cercherà di risalire nel pomeriggio è Alex Rins, 11° a quasi sette decimi con la Suzuki, al pari del già citato Rossi e di Andrea Iannone, 13°. Non sorride nemmeno Maverick Vinales, 14° a otto decimi davanti a Franco Morbidelli, mentre l’ultimo pilota ad incassare meno di un secondo dalla vetta è Jorge Lorenzo, ancora alla ricerca della piena confidenza con la Honda in 18° piazza nonché alle spalle di Pecco Bagnaia.

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti