Tu sei qui

MotoGP, Ducati chiude il cerchio: novità aerodinamica sulla moto di Pirro

FOTO. Al Mugello il collaudatore della Rossa ha portato al debutto una nuova copertura applicata sulla ruota posteriore della Desmosedici

MotoGP: Ducati chiude il cerchio: novità aerodinamica sulla moto di Pirro

Ducati è sempre stata in prima linea per la ricerca sull’aerodinamica e non è mancata una novità in questo senso per il Gran Premio di casa, al Mugello. Nel primo turno di prove libere è stato Michele Pirro a scendere in pista con una copertura sulla ruota posteriore.

Non è la prima volta che sulla Desmosedici si fanno delle prove sula ruota posteriore, un paio di anni si era vista in SBK una copertura completa del cerchio, mentre nel 2016, a Misano, Pirro aveva usato un cerchio lenticolare.

Il cercho lenticolare provato a Misano nel 2016 da Michele Pirro

La soluzione vista al Mugello, però, è radicalmente diversa da quelle precedenti. Come potete vedere dall'immagine qui sotto, si tratta di una mezzaluna posta sopra al cerchio posteriore, simile nella concezione a quella montata sulla ruota anteriore.

In questo caso, la funzione sembra essere quella di indirizzare nel migliore dei modi il flusso d’aria e la nuova appendice sembra lavorare insieme a quella anteriore e al famigerato cucchiaio.

Per ora l’ha montata solo Pirro, ma se i riscontri saranno positivi potrebbe essere utilizzata anche dai piloti ufficiali Dovizioso e Petrucci.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti