Tu sei qui

Moto2, FP1 Mugello: Marini di un soffio su Marquez, 3° Di Giannantonio

Il pilota del team Sky VR46 vola nelle prime libere mentre soffre il leader del mondiale Lorenzo Baldassarri, 19° nella prima sessione. Buona prova di Pasini, 5°

Moto2: FP1 Mugello: Marini di un soffio su Marquez, 3° Di Giannantonio

Luca Marini è arrivato al Mugello con una gran voglia di vivere un Gran Premio da protagonista assoluto e nella prima sessione di libere ha confermato di avere tutto il potenziale per farlo. Il pilota dello Sky Racing Team ha messo infatti tutti in riga, fermando il cronometro in 1'52.514, un riferimento che per gli appassionati delle statistiche può regalare più di un sorriso, essendo più basso di appena un millesimo rispetto a quello segnato nel 2018 da Alex Marquez nella prima sessione di libere.

Lo stesso Alex Marquez ha chiuso questa FP1 in seconda posizione, incassando poco meno di cinque centesimi in un finale di sessione come al solito molto movimentato, con tanti piloti pronti a sfidarsi sul filo dei millesimi. Il vincitore di Le Mans continua ad essere seguito in Italia dalle voci che lo vorrebbero pronto al salto in MotoGP, magari proprio in sella ad una Ducati gestita dal team Pramac. Continuare la striscia positiva inaugurata in Francia, potrebbe rappresentare la spinta giusta per accelerare le trattative.

Sul podio virtuale di questa sessione è stato in grado di salire un altro italiano, con Fabio Di Giannantonio che è stato in grado di spezzare il dominio Kalex in sella alla propria Speed Up, prendendosi il terzo tempo a poco meno di tre decimi dalla vetta. Diggia ha battuto nomi pesanti di questo campionato, piazzandosi davanti a Luthi, Pasini e Navarro, facendo comprendere che lo status di Rookie non rappresenta un problema su una pista che adora.

Da sottolineare ovviamente la quinta posizione di Mattia Pasini, che dopo essere stato protagonista sfortunato della carambola di Le Mans, vuole dimostrare per l'ennesima volta quanto sia sbagliato immaginarlo in panni diversi da quelli di pilota. Il momento per appendere il casco al chiodo è ancora lontano per Mattia, che al Mugello ha regalato alcune delle pagine più belle della sua carriera. Facile scommettere su una sua corsa da protagonista domenica.

Hanno chiuso in top ten anche Navarro, Gardnern Nagashima e Martin, finalmente veloce e primo pilota KTM in classifica grazie al nono posto conquistato davanti ad Andrea Locatelli. Scorrendo la  classifica basta arrivare alla dodicesima posizione per trovare un altro italiano, con Simone Corsi che ha chiuso davanti a Brad Binder ed alla sua KTM Factory.

Quindicesima posizione per Nicolo Bulega, che in questa sessione ha incassato oltre un secondo dal compagno Marini, ma ha tutto il tempo di recuperare e tornare in partita sui livelli mostrati negli ultimi GP. Peggio è invece andata a Baldassarri, 19° al termine della FP1 ed in grossa difficoltà con l'assetto della sua Kalex. Non sembra infatti che il problema sia rappresentato dalla spalla lussata a Le Mans, quanto piuttosto da una impostazione sbagliata della messa a punto della sua moto, come testimonia la prestazione opaca del suo compagno di squadra Fernandez, oggi solo 20°.

Gli altri italiani in pista chiudono tutti oltre la ventesima posizione dunque, con Bastianini 21°, Bezzecchi 25° e Manzi appena alle sue spalle in sella alla MV Agusta.

 

CLASSIFICA FP1 MOTO2 MUGELLO
Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti