Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: “Sto faticando più con la Honda che con la Ducati”

“La Honda è sette anni che vince e sarebbe una cosa stupida cambiare il suo carattere per me. Marquez? Più che lui devo prendere spunto da Crutchlow”

MotoGP: Lorenzo: “Sto faticando più con la Honda che con la Ducati”

Un anno fa di questi tempi c’era lui sul gradino più alto del podio. Mugello 2018 resta infatti un ricordo indelebile nella mente di Jorge Lorenzo. Una gara da dominatore per il maiorchino, che conquistò tutti i riflettori della scena, lasciando agli avversari soltanto le briciole. 365 giorni dopo molte cose però sono cambiate.

Già, perché il 99 si ritrova ora a cavalcare una Honda che lo sta mettendo a dura prova. Eppure, nonostante le difficoltà, lui non vuole arrendersi.

“Arrivo al Mugello con delle sensazioni migliori rispetto all’inizio del Mondiale – ha esordito Lorenzo - purtroppo devo fare i conti con diversi problemi, tra cui l’assenza nei test invernali che hanno complicato il mio percorso. A parte ciò posso dire che dopo Jerez è stato compiuto un passo avanti, anche se è troppo piccolo per puntare alla vittoria. Al momento è infatti difficile pensare di lottare per il gradino più alto del podio domenica. Quello che conta per me è fare un altro step, in particolare nell’entrata di curva e cercare di lavorare bene”.

La tappa tricolore sembra quindi l’ennesimo appuntamento nel suo percorso di crescita.

Più che al Mugello voglio cercare di essere competitivo per tutta la durata del Campionato e non su un’unica pista. Il mio obiettivo è quello di arrivare a lottare con costanza per il podio e magari per la vittoria. Al momento è difficile cambiare la moto, soprattutto nell’entrata in curva dove devo modificare lo stile di guida rispetto alla Ducati, dato che è l’opposto. Personalmente posso dire che qualcosa abbiamo fatto, in particolare per quanto riguarda l’ergonomia della moto”.

Per uno come Lorenzo non è certo cosa facile dover recitare la parte di spettatore.

“Quando hai vinto molto in passato è difficile accettare di essere lontano dalla vittoria. Così è stato in Ducati e lo è tutt’ora, ma io voglio continuare a lavorare, cercando di essere positivo. Posso comunque dire che sto capendo molte cose riguardo come cambiare il mio stile, grazie alla mia testa e all’esperienza”.

A quanto pare il processo di apprendistato con la moto giapponese sembra essere molto più complicato rispetto alla Rossa.

“Negli anni precedenti ero in grado di comandare la gara per i primi giri, mentre in seguito iniziavo a faticare dal punto di vista fisico. Sotto il profilo della velocità adesso sto faticando, molto di più rispetto alla Ducati. Sto parlando di velocità pura e non in confronto Marquez. Il mio obiettivo non è quello di eguagliare Marc, dato che lui ha grande esperienza con questa moto da ben sette anni. Semmai devo cercare di avvicinarmi a Crutchlow, forse questa è una cosa più realistica. La Honda ha grande potenziale e io devo cercare di migliorare il modo in cui entro in curva”.

Al momento la moto giapponese sembra essere fatta su misura del 93.

“Questo è il carattere della moto, la Honda sta vincendo con Marc e sarebbe stupido cambiare il suo carattere per me. Io devo pensare a lavorare, consapevole che quando cambi moto ci vuole del tempo per adattarsi. Lo è stato in passato con la Ducati, forse la stessa cosa non vale per la Yamaha, dato che pare più semplice sotto questo profilo”.

Sarà anche vero che Lorenzo e la Honda sono ancora distanza dal giusto potenziale. Resta però il fatto che quella di Marc ha compiuto passi avanti da gigante, in particolare per quanto riguarda il motore.

“In quanto a velocità di punta la moto è senza dubbio migliorata rispetto al 2018, questo consente di avere anche una buona accelerazione. Forse per quanto riguarda l’aderenza la Ducati ha ancora qualcosa in più rispetto a noi, ma di sicuro la moto ha fatto passi avanti importanti. Marc ha svolto un grande lavoro, ha saputo cambiare tanto nel suo stile e sta sfruttando al meglio tutti i punti di forza”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti