Tu sei qui

MotoGP, Rossi: "Le slick? Non è servito coraggio ma esperienza"

Valentino contento del 5° posto in qualifica a Le Mans: "il rischio ha pagato. La gara? Sul bagnato sono competitivo, sull'asciutto tanti punti interrogativi"

MotoGP: Rossi: "Le slick? Non è servito coraggio ma esperienza"

Si potrebbe ironizzare dicendo che per una volta Valentino e la sua squadra hanno azzeccato la strategia in qualifica, ma il 5° posto del Dottore a Le Mans vale di più. Perché alle condizioni di asfalto misto, tra l’asciutto e il bagnato, Rossi è sempre stato allergico. Oggi, invece, ha interpretato al meglio le condizioni della pista e ha puntato sulle slick al momento giusto.

Oggi era molto importante passare alle Q2, se fossi partito un’altra volta dalla quinta fila, come a Jerez, la mia gara non sarebbe stata già finita ma quasi - spiega - Quest’anno, con la squadra, ho lavorato molto in vista di queste condizioni particolari e ora mi sento più a mio agio in moto mentre in passato soffrivo molto”.

Quando hai capito che le slick sarebbero state la scelta giusta?
Nelle FP4 ero andato bene con le gomme da bagnato ma, a fine turno, mi sono accorto che erano al limite per quelle condizioni. Qui c’è un buon asfalto, non c’era tanta acqua in pista e non era previsto un aumento delle precipitazioni nel breve periodo. Ho deciso di rischiare e ha pagato, sono contento”.

In Q2, però, non ha funzionato…
Ci ho riprovato, se fossi riuscito a fare un paio di giri sarei potuto partire in pole. Purtroppo c’era troppa acqua in pista, sono rientrato a cambiare gomme e sono contento del 5° posto. Per partire in prima fila avrei dovuto sfruttare i primi 5 minuti del turno, quando le condizioni erano migliori”.

Oggi è servito coraggio?
In questi casi, più che al coraggio bisogna affidarsi alle proprie sensazioni. Io ho tanta esperienza e posso sfruttarla, il problema è che in passato non mi trovavo bene sulla moto in condizioni di pista umida. Abbiamo modificato il setting della M1 e migliorato l’elettronica e ad Austin, in una situazione simile, avevo fatto il 3° tempo”.

Che meteo speri per la gara?
Normalmente direi asciutto, perché ti diverti di più, ma in questo momento so di avere un buon passo sotto la pioggia e tanti punti interrogativi con il sole. Ieri non ero stato fantastico e oggi le condizioni della pista non ci hanno permesso di provare le modifiche che avevamo in mente”.

In caso di pista umida?
Saremmo in bilico, dipenderebbe molto dall’intensità della pioggia. Arrivare a fine gara con poca acqua e gomme rain potrebbe essere molto difficile, ma gestendole bene si può riuscire”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti