Tu sei qui

Moto2, Odendaal la spunta sul bagnato delle FP3 a Le Mans

Il sudafricano scalza Fernandez all’ultimo giro lanciato e sigla il miglior tempo di una sessione a due facce. Quarto Simone Corsi, solo sedicesimo Baldassarri

Moto2: Odendaal la spunta sul bagnato delle FP3 a Le Mans

Le FP3 non cambiano la classifica dei tempi combinati della Moto2 ma che ci dicono tanto su quelle che potrebbero essere le qualifiche del pomeriggio e la gara di domani. La pioggia arriva e mescola le carte in tavola rispetto a ieri. Una FP3 a due facce quella di questa mattina dove i piloti prima hanno girato con gomme da bagnato e poi, negli ultimi minuti, hanno voluto provare (non tutti) le slick, trovando la zampata giusta.

È il caso di Steven Odendaal sudafricano della NTS che, con il tempo di 1.40.581, riesce a strappare nel suo ultimo giro lanciato la prima posizione a Fernandez per 33 millesimi.

Terza, ed è un gran piacere vederla in questa posizione, è la MV Augusta di Dominique Aegerter staccato di quasi tre decimi da Odendaal.

Primo degli italiani è Simone Corsi, quarto, che paga un secondo e mezzo dal leader.

Dietro di lui si fanno rivedere le KTM con Oettl, Martin e Dixon con quest’ultimo sempre tra i primi in condizioni di full-wet.

Chiudono la top 10 del sabato mattina di Le Mans Alex Marquez e Marcel Schrotterer molto distanti dalle prime posizioni a fine turno ma solidi con la gomma da bagnato.

Undicesimo tempo per Sam Lowes che, in virtù della quindicesima posizione nella classifica dei tempi combinati dovrà passare dal Q1 questo pomeriggio.

Alle sue spalle tre italiani in fila: Di Giannantonio, Bezzecchi e Pasini. Il Paso ha dimostrato un’ottima guida anche in condizioni di bagnato con la sua Kalex Petronas ed è stato tra i primi anche nella giornata di ieri su pista asciutta. “Stamattina le condizioni non erano di full wet - ha detto Pasini -  sono andato molto forte a inizio turno. Poi preferito non rischiare con le slick, non avrebbe avuto molto senso. Il team Petronas è al top, lo dimostra il fatto che siamo lì davanti anche dopo così pochi chilometri. Poi con questi colori sto bene…”

Altro nome importante che dovrà passare per il Q1 è quello di Thomas Luthi, diciassettesimo nella combinata e quindicesimo sul bagnato di Le Mans.

Solo sedicesimo Lorenzo Baldassarri che non ha voluto prendere molti rischi questa mattina e che ha chiuso con il tempo di 1.46.747. Dietro al leader del mondiale troviamo Andrea Locatelli che però ha il settimo tempo nella classifica combinata.

Diciottesima posizione per Navarro (anche lui questo pomeriggio passerà per la Q1) e solo ventesimo Binder, che però detiene il miglior tempo del weekend in 1.36.551 fatto segnare nelle FP2 di ieri.

Ventiduesima posizione per un opaco Luca Marini.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti