Tu sei qui

MotoGP, Vinales: "Finalmente ho guidato come voglio"

Lo spagnolo è il più veloce del venerdì di Le Mans: “questa pista mi favorisce molto, Marquez e Quartararo i più pericolosi"

MotoGP: Vinales: "Finalmente ho guidato come voglio"

Miglior tempo di giornata, quasi due decimi di vantaggio su Marc Marquez e tante buone sensazioni. Questo potrebbe essere il riassunto in meno di una riga del venerdì di Maverick Vinales a Le Mans. Che il circuito Bugatti fosse particolarmente congeniale allo stile di guida del giovane pilota Yamaha era risaputo, ma “battere” Marquez (anche se solo nelle prove libere del venerdì) non era per niente scontato. Vinales ha tirato fuori la sua miglior guida oggi, ricordando, a tratti, quel Maverick sbarazzino, appena sceso dal treno Hammamatsu-Iwata, che aveva vinto qui nel 2017 (dopo le vittorie del Qatar e di Termas de Rio Hondo).

“Ho provato a guidare la moto secondo le linee che piacciono a me, come nel 2017 – ha detto Maverick - ho avuto delle buone sensazioni durante le prove di oggi e mi aspetto di andare ancora meglio domani. Ho spinto davvero tanto, Le Mans è una pista che mi piace e che mi favorisce molto, qui sento di poter sfruttare il potenziale della moto. Sono a mio agio e posso staccare più tardi”.

Come dicevamo il Bugatti è nelle corde di Maverick che però non si sbilancia troppo sul risultato del weekend.

“Per me l'importante è guidare al massimo e sentire bene la moto nelle mie mani. Non so dove potremmo arrivare domenica pomeriggio - ha continuato Vinales - visto che in molti possono fare bene. Marc è sempre pericoloso, Quartararo ha dimostrato di poter andare forte sulla sua pista di casa, e le Ducati sono in progressione”. 

Ma la velocità dimostrata oggi a Le Mans sarà un capitolo solitario nella stagione di Vinales o ci sono circuiti dove potrà ripetere questa costanza?

“La prossima tappa sarà il Mugello che è un circuito dove mi piace guidare – ha affermato il pilota Yamaha – lì moto va forte. Ad ogni modo penso che le FP4 e i test di Jerez ci siano stati di grande aiuto, con il team abbiamo fatto dei piccoli passi in avanti soprattutto nella stabilità della moto ed è stato un lavoro cruciale. Essendo più stabile so di poter guidare in maniera più aggressiva e usare meglio le gomme. Penso che la velocità che ho dimostrato di avere oggi sia replicabile anche in altre piste”.

La giornata di domani potrebbe essere caratterizzata dalla pioggia, come si sente Vinales sul bagnato?

“Se dovesse piovere sarà sicuramente una grande sfida. A Valencia nel 2018 ricordo di essere andato piuttosto bene le non avevo cattive sensazioni sul bagnato. Anche quest’anno ad Austin abbiamo girato con la pista bagnata ma le condizioni non erano da “full-wet”. Penso di poter essere forte anche con la pioggia e sarà importante spingere fin da subito e prendere confidenza con le gomme da bagnato”.

AUDIO RACCOLTO DA MATTEO AGLIO A LE MANS

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti