Tu sei qui

Moto3, FP1: Rodrigo beffa in extremis Arbolino e Dalla Porta

A Le Mans è l'argentino del team Gresini il più veloce, 2° Tony, 3° Lorenzo con caduta. Dominio Honda, KTM quarta con Masaki. 8° Foggia, attardato Antonelli, scivolato      

Moto3: FP1:  Rodrigo beffa in extremis Arbolino e Dalla Porta

Le Mans, ovvero, le mani. Il Gran Premio di Francia si apre con la classe Moto3, in pista al Bugatti per il primo turno di prove libere, nel quale sono caduti in diversi piloti. Ad assaggiare la ghiaia pure nomi illustri: Dalla Porta,, Fenati e Antonelli. I tre azzurri sono caduti, fortunatamente senza rimediare ferite.

Ferito - invece - nel morale dopo la gara di Jerez - che non ha concluso - Gabriel Rodrigo parte oggi con il miglior tempo di sessione, siglato con la Honda NSF 250R del team Gresini. 1'42”945 il crono di Gabriel, che ha montato una gomma posteriore Dunlop nuova.

Vicinissimo Tony Arbolino, portacolori del team Snipers. Mentre il compagno di squadra Fenati tribolava, il milanese teneva saldo il controllo della sua Honda, portandola a 88 millesimi dall’argentino in vetta.

Spolverata la tuta color verde acqua (o celeste?!) del team Leopard, Dalla Porta ottiene il terzo tempo. Dopo di lui i due giapponesi Masak e Suzuki, i due spagnoli Ramirez e Perez, ottavo il conterraneo Foggia, con la KTM SkyVR46,

Tredicesimo lo scozzese McPhee, prima del ruzzolone nelle vie di fuga. John fa meglio di Kornfeil, pilota ceco (della Repubblica Ceca) spesso in lotta per il podio. Quindicesimo tempo per Migno che, solitamente, attacca già nelle battute iniziali. Stamane Andrea ha preferito non rischiare. Nemmeno il compagno Masia ha rischiato, e questa è una notizia. 

Davanti agli occhi attenti di Biaggi, il leader di classifica Canet è diciannovesimo, appena dopo Fenati. Ventiduesimo Antonelli, caduto precedentemente. Il vincitore di Jerez è il terzultimo italiano in lista, poi ci sono Riccardo Rossi e Vietti.

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti