MotoGP, Rossi: "La M1 va forte a Le Mans, voglio tornare sul podio"

Valentino ha fiducia: "Abbiamo trovato qualcosa di buono nel test". Vinales: "Una pista su cui ho raccolto alcuni dei migliori risultati della mia carriera"

Share


Valentino Rossi e Maverick Vinales sono consapevoli di avere un'ottima chance a Le Mans per conquistare la prima vittoria della Yamaha in questo 2019. La pista francese ha sempre esaltato in passato le caratteristiche della M1 e il test svolto a Jerez nel lunedì successivo al Gran Premio di Spagna ha permesso alla squadra di mettere alla prova alcuni componenti che sembrano aver soddisfatto le aspettative dei piloti.

Non è forse stata trovata la soluzione che regala un netto vantaggio, ma nella moderna MotoGP i passi in avanti dal punto di vista tecnico sono sempre ottenuti dalla somma di una grandissima quantità di dettagli, ed è proprio la cura di ognuno di questi che riesce poi a fare la differenza.

"Il test di Jerez è stato abbastanza positivo - ha dichiarato Rossi - e credo che avremo altre cose da provare durante il fine settimana in Francia. Le Mans è una pista che mi piace molto e la nostra Yamaha di solito è competitiva qui. L'obiettivo è di avere un buon weekend a partire dalla FP1 ed essere veloci dal primo giorno".

Anche nel 2018 la M1 si era dimostrata competitiva a Le Mans, pur non riuscendo a raccogliere in gara i risultati sperati.

"L'anno scorso avevamo un buon passo gara - ha ricordato Valentino - perciò inizieremo a lavorare partendo da quello. Spero che il meteo sia buono per poter lavorare al meglio durante le sessioni, per trovare il nostro massimo potenziale. Voglio tornare sul podio e faremo del nostro meglio per riuscirci assieme al team".

Ottimismo condiviso da Maverick Vinales, che proprio a Le Mans ha ottimi ricordi e che è fresco del bel podio ottenuto a Jerez.

"L'aver ottenuto il terzo posto a Jerez mi ha dato grande fiducia per cui mi sento positivo. Le Mans è una pista che mi piace davvero molto - ha affermato Vinales - ed è anche una pista su cui ho ottenuto alcuni tra i migliori risultati della mia carriera. Per cui per me questa è la pista adatta per tornare al vertice".

Anche lo spagnolo è convinto dunque che Le Mans possa regalare grandi soddisfazioni alla Yamaha in questo fine settimana.

"Mi piace davvero molto andare a correre lì. Spero solo che il meteo ci aiuti, perché altrimenti Le Mans può diventare una pista davvero dura. Ad Austin siamo stati abbastanza veloci sul bagnato, quindi vedremo. Sono curioso di capire cosa potremo fare a Le Mans".

Massimo Meregalli ha constatato assieme alla squadra i progressi fatti a Jerez grazie alle novità sperimentate sulla M1, ed è convinto che queste stesse novità possano essere l'elemento in grado di aiutare Vinales e Rossi ad ottenere il massimo a Le Mans.

"Siamo stati abbastanza impegnati dopo il Gran Premio di Spagna, perché vogliamo arrivare in forma al Gran Premio di Francia. Abbiamo fatto dei piccoli passi in avanti nei test di Jerez - ha dichiarato Meregalli -  e questo fine settimana proveremo di nuovo alcune cose per capire se riusciranno a darci un vantaggio".

Il team Manager sa perfettamente quanto la M1 possa essere veloce a Le Mans e probabilmente ricorda bene la doppietta sfumata a poche curve dal traguardo nel 2017, quando Rossi e Vinales si contesero la vittoria nel Gran Premio prima che Valentino commettesse un errore. 

"Sappiamo che il tracciato di Le Mans di solito è una buona pista per noi, quindi vogliamo sfruttare al massimo questo fine settimana ed ottenere il massimo. Sappiamo che sia Maverick che Valentino sono veloci qui, quindi puntiamo ad essere competitivi in ogni sessione del fine settimana di gara ed avere entrambi i piloti a lottare per le prime posizioni".

Questo è un giro di pista del tracciato di Le Mans effettuato da Lorenzo Daretti, alias Trastevere 73. Due volte campione del mondo e Sport MotoGP, Daretti è anche stato ingaggiato ufficialmente nel 2019 da Yamaha nel ruolo di Virtual Rider.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti