Tu sei qui

MotoGP, Le Mans non spaventa Rins: “Io e la Suzuki sappiamo cosa fare”

Alex: “La pista non si adatta alla nostra moto, ma negli ultimi mesi la fiducia è cresciuta”, Mir: “I risultati non mi premiano, ma la strada è quella giusta”

MotoGP: Le Mans non spaventa Rins: “Io e la Suzuki sappiamo cosa fare”

Arrivati a questo punto non ci si può certo nascondere, anche perché è il diretto inseguitore di Marc Marquez nella classifica iridata. Stiamo parlando di Alex Rins, protagonista prima ad Austin con la vittoria e in seguito a Jerez con un prezioso secondo posto.

Un inizio di stagione in crescendo per l’alfiere Suzuki, anche se adesso arriva un esame non certo semplice: “Le ultime prestazioni sono state positive, ma bisogna rimanere con i piedi a terra – ha avvisato Rins – il nostro obiettivo è quello di migliorare gara dopo gara ed è proprio questa la strada da seguire. Ovviamente Le Mans non sarà una pista semplice per noi – ha aggiunto – dato che ci sono diverse ripartenze. Personalmente sono fiducioso, dato che con la moto ho maggiore esperienza e la fiducia è cresciuta”.

C’è poi un aspetto su cui Alex si concentra: “Dobbiamo fare meglio in qualifica, dato che nelle ultime gare abbiamo sofferto – ha ricordato – sappiamo bene su quali punti soffermarci e di conseguenza mi aspetto di lottare con i migliori”.

In casa Suzuki ci si aspettano risposte anche da Joan Mir, reduce dall’amarezza di Jerez: “La cosa più importante di Le Mans sarà riscattare l’’ultima gara – ha commentato - finire la gara rappresenta la priorità e poi valuteremo la prestazione. Nonostante i miei recenti risultati, sono abbastanza felice per la strada che sto seguendo e i progressi con la moto”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti