Tu sei qui

Addio a Gene Romero icona Triumph nella 200 miglia di Daytona

VIDEO Se ne è andato 'Burrito'. Vinse la classica made in USA nel 1975, l'anno del terribile) schianto di Barry Sheene. Nel video l'incontro fra i due campioni in ospedale

Iscriviti al nostro canale YouTube

Se ne è andato ieri Gene Romero, 'Burrito' per gli amici.
Uno dei protagonisti dell'era americana dei tempi d'oro. Quella che precedette la folgorante ma breve carriera di Pat Hennen prima e di Kenny Roberts poi.

Romero vinse il Gran Campionato Nazionale A.M.A. 1970 e la Daytona 200 del 1975, gara nella quale finì secondo nel 1970 e 1971.

La carriera motociclistica di Romero durò sedici anni a partire dalla fine degli anni '60 fino al suo ritiro nel 1981. Gene vinse 12 AMA Nationals, tra cui l'AMA Most Popular Rider of the Year Award nel 1970.

Wikipedia riporta che è stato uno dei primi piloti ad attrarre sponsorizzazioni per lo sport motociclistico al di fuori dell'industria motociclistica, tanto da essere sponsorizzato da un'altra leggenda made in USA, il famoso stuntman Evel Knievel.

Romero, il cui cognome tradisce la sua origine messicana americana, è stato introdotto nella Motorcycle Hall of Fame nel 1998.

La 200 miglia di Daytona da lui vinta nel 1975 davanti a Steve Baker e ad un giovanissimo Johnny Cecotto è ricordata anche per la drammatica caduta di Barry Sheene causata dallo scoppio del pneumatico posteriore sul banking.

Nel raro video vedete Romero recarsi a fare visita a Barry che si congratula con lui per il successo.

Godspeed, Burrito.

Photo: thanks Dean

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti