Tu sei qui

MotoGP, Il polsino dei freni va a ruba: ecco a cosa serve

I tecnici Brembo spiegano la funzione di quel piccolo pezzo di spugna che ha reso 'celebre' un commissario a Jerez

MotoGP: Il polsino dei freni va a ruba: ecco a cosa serve

Tutti in futuro saranno famosi per 15 minuti, diceva Warhol, ma si dimenticava di aggiungere che potrebbe succedere per i motivi sbagliati. Un commissario di pista a Jerez è diventato celebre per avere trafugato il polsino di spugna posto sul serbatoio del liquido dei freni sulla Suzuki di Rins ed essere stato ripreso dalla telecamera posta sulla moto.

Lasciando perdere l’episodio poco edificante, a cosa servono realmente quei pochi centimetri quadrati di spugna? Su una moto che vale milioni di euro, anche un particolare di pochi centesimi ha la sua funzione.

Ce la spiegano i tecnici Brembo.

"In primis il polsino serve a proteggere da possibili fuoriuscite accidentali dell’olio dei freni. Essendo altamente corrosivo, anche solo una goccia rischia di danneggiare il cupolino o la visiera del casco, peggiorando la visibilità dei piloti, o di rovinare la carrozzeria della moto”.

Rivestendo completamente il serbatoio del fluido freni, il polsino serve per evitare che alcune gocce di fluido, a causa delle vibrazioni della moto e in alcune condizioni di forte piega in curva, possano fuoriuscire dal tappo del serbatoio e andare ad imbrattare il cupolino, la visiera del pilota o le parti vicino ad esso”.

Non meno importante è però anche l’altro beneficio assicurato. Quando si abbassa il livello del fluido freni nel serbatoio aumenta la probabilità di assorbire umidità dall’esterno. Ma ciò rischia di compromettere l’efficienza della frenata tramite l’allungamento della corsa della leva.

Mistero risolto. Anche nel sempre più tecnologico mondo della MotoGP, i vecchi trucchi funzionano sempre.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti