Tu sei qui

MotoAmerica, Ducati lancia i rinforzi da Bologna: elettronica Marelli per Wyman

Per la sua Panigale V4 R diventata un pò più rossa, Kyle avrà la gestione elettronica SBK ed un ingegnere della Casa che seguirà il pilota USA nei test di Pittsburgh

MotoAmerica: Ducati lancia i rinforzi da Bologna: elettronica Marelli per Wyman

Crescono le prestazioni e la confidenza di Kyle Wyman sulla Panigale V4 R, ancora a punti in Virginia nel terzo appuntamento della stagione MotoAmerica 2019. Le condizioni trovate in pista non erano semplici da affrontare, a causa di un meteo che ha offerto pioggia e sole in alternanza; nonostante tutto, il numero 33 ha lottato nel gruppo dei migliori, attaccando sull’asfalto viscido e difendendosi con l’asciutto.

Per una moto ancora tutta da scoprire e sviluppare, sono arrivati nel team KWR i rinforzi, direttamente da Bologna: la tanto desiderata gestione elettronica Marelli, completa di dashboard multifunzione Ducati, è stata spedita dalla Casa sino agli Stati Uniti; Kyle è curioso e non vede l’ora di poterla finalmente provare.

“Siamo contenti del pacco arrivato - conferma il pilota dello stato di New York - monteremo il tutto e porteremo la moto completa di elettronica in un test programmato tra due settimane a Pittsburgh, in Pennsylvania. Durante le sessioni in pista, io e la squadra proveremo ad ottimizzare il lavoro, concentrandoci sugli aspetti più importanti della gestione Marelli e sulle possibilità che offre".

Oltre al pacchetto tecnico completo, Wyman potrà fare affidamento su ulteriori competenze ed esperienze italiane.

Sì, dopo il round mondiale di Imola, un ingegnere elettronico di Ducati partirà dall’Italia e verrà qui da noi per aiutarci nei giorni di prove a Pittsburgh. Ci spediscono un uomo abile e capace, a stretto contatto con l’azienda bolognese. Questa è una bella notizia per il mio team, siamo tutti molto felici. Questo è un anno di apprendistato, nel quale stiamo imparando tante cose nuove”.

Già in Virginia la V4 R americana sfoggiava una inedita e bellissima livrea, contenente il colore Ducati. L’originale grafica è in pieno stile USA, con il fondamentale tocco rosso, tipicamente italiano. Sarebbe bello vederla in azione insieme ai protagonisti del Mondiale.

”Mi piacerebbe davvero correre come wild card in California, ma penso che sia difficile riuscirci. Come avete potuto vedere lo scorso anno, Josh Herrin ha tribolato non poco con la sua Yamaha. Il doppio impegno costituito dalle gare MotoAmerica e quelle del Mondiale non è da sottovalutare, perché occorre modificare l’assetto della moto in base alle esigenze delle gomme Dunlop e Pirelli, assai diverse nei rispettivi comportamenti”.

Vedremo se a Laguna ci sarà in pista una quinta Panigale proprio come accadrà ad Imola in questo weekend di gare. Nel frattempo, Paolo Ciabatti di Ducati Corse conferma l’impegno per il team KWR: “manderemo un nostro ingegnere elettronico ai testi di Pittsburgh, così Kyle potrà essere assistito nel set up dell’elettronica SBK. Il progetto rimane privato, ma ben supportato da Ducati North America, ecco perché lo ritengo interessante e valido”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti