Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: "La nuova moto Honda? Non è simpatico per noi"

"Non so quando mi arriveranno novità, Pirro lavora costantemente. Posso giocarmi il titolo e mi sto impegnando a migliorare me stesso"

MotoGP: Dovizioso: "La nuova moto Honda? Non è simpatico per noi"

Quando si fa notare a Dovizioso che Marquez ha provato un nuovo telaio e lui solo qualche setup, la riposta è una smorfia. Non è simpatico” abbozza. La Honda di Marc sembrerebbe già vicina alla perfezione, ma i giapponesi continuano a spingere col piede sull’acceleratore. Da Borgo Panigale, invece, per il momento tutto tace, nonostante tutti i piloti siano concordi che bisogna migliorare ancora la velocità di percorrenza in curva.

Sapevo che non avrei avuto nulla di grosso da provare qui, ma i test sono sempre meno e bisogna sfruttare ogni occasione - spiega Andrea - Inoltre, avendo già raggiunto una buona base è sempre più complicato migliorare, ma dobbiamo farlo”.

Quando? Magari a metà giugno nei test di Barcellona?

In Ducati non si fanno piani a così lungo termine - ride il Dovi - Comunque Pirro lavora costantemente per noi per provare le novità e se troverà qualcosa di interessante potremo introdurlo anche nei fine settimana di gara”.

Anche perché, contro Marquez e la Honda, non bisogna lasciare niente al caso e non è l’unico rivale da cui guardarsi.

Io non credo che lui, o Rins, o le Yamaha avranno dei grandi alti e bassi nel corso della stagione. Saranno sempre lì davanti - il pensiero del Dovi - Io però credo di potermela giocare e meglio che in queste ultime due gare in cui sono arrivato 4°. Non so se l’inserimento di Alex nel gruppo sarà un bene un mano, ci sono 4 moto molto diverse tra loro in lotta e questo potrà creare delle situazioni inaspettate. L’adattamento alle gomme e alle piste farà la differenza, da un lato è interessante”.

Dall’altro non è permesso sbagliare. Intanto oggi Marquez assicurava di essersi sentito molto bene sulla nuova moto.

Non mi sembra una novità - commenta Andrea - Se lo dice bisogna credergli, ma bisognerà vedere se effettivamente si troverà bene su tutte le piste. Io nei test di oggi ho raccolto delle indicazioni utili, che mi potranno essere utili. Sono stato anche veloce, ma il lunedì lo sono sempre tutti, è facile migliorare il giorno dopo la gara. La cosa importante è lavorare su se stessi e io, vi assicuro, lo sto facendo”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti