Tu sei qui

Nel 2020 la Dakar riparte dall’Arabia Saudita

Dopo trent’anni in Africa e undici edizioni in Sudamerica, il RAID sbarca in Asia con il via previsto il prossimo 5 gennaio

Dakar: Nel 2020 la Dakar riparte dall’Arabia Saudita

La macchina organizzatrice è già al lavoro per l’edizione 2020, che scatterà il prossimo 5 gennaio. Sarà una Dakar all’insegna delle novità, dal momento che la 42^ edizione del RAID si disputerà in Arabia Saudita, ovvero il 30° Paese ospitante, nonché il più vasto della penisola arabica.

Dopo 30 anni in Africa ed 11 edizioni in Sud America, i piloti ed i team del più grande rally del mondo sono invitati a scrivere un nuovo capitolo della storia nel più vasto paese del Medio Oriente. Il territorio saudita, che confina ad ovest con il Mar Rosso e ad est con il Golfo Arabico, offre delle distese desertiche dalle varie caratteristiche che permettono di costruire un percorso completo che risponde alle esigente del raid: valorizzare la guida e la velocità, far appello alle competenze nella navigazione, mettere a prova la resistenza fisica dei concorrenti.

Nelle regioni largamente disabitate, i piloti arriveranno senza nessun riferimento, su questi territori vergini, la competizione metterà  le regioni montagnosi vicino alla frontiera giordana ai labirinti di vallate. Mentre le dune, a volte alte più di 200 metri, permetteranno ai più esperti di distinguersi.

Il percorso del RAID, ancora in fase di definizione, prevede la partenza da Jeddah, polmone economico del paese, per un percorso di oltre 9.000 km fino a Al Qiddiya, nei pressi della capital Riyadh che ospiterà a giornata di riposo.

In occasione della conferenza stampa, sua Altezza Reale il Principe Abdulaziz bin Turki AlFaisal Al Saud, Presidente dell’Autorità Sportiva Generale dell’Arabia Saudita ha mostrato grande soddisfazione: “Siamo lieti che il Rally Dakar visiti il Regno dell’Arabia Saudita e del Medio Oriente – ha commentato - sarà l’occasione di partire alla scoperta di paesaggi mozzafiato. Insieme, Arabia Saudita e Rally Dakar scriveranno una nuova storia, quella tra la corsa più dura al mondo e la più ambiziosa visone sociale sulla terra che insieme ridefiniranno l’avventura umana”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti