Tu sei qui

MotoGP, Schwantz: "Rossi sempre più intelligente, può battere Marquez"

Kevin sul campionato: "l'unica minaccia per Marc è se stesso. Rins ha una buona moto, ma arriveranno piste su cui la Suzuki soffrirà"

MotoGP: Schwantz: "Rossi sempre più intelligente, può battere Marquez"

Chi riuscirà a battere Marquez? La domanda è in auge ormai da qualche anno e, nonostante tutti gli sforzi, lo spagnolo rimane ben saldo sul suo trono. Forse, come ha sostenuto anche Kenny Roberts in una nostra intervista, è Marc il peggior nemico di se stesso. La stessa opinione la condivide anche un altro grande campione americano del passato, Kevin Schwantz.

Il texano, sulle colonne di Marca, è stato chiaro: “Marc è veloce e ha dimostrato di potere vincere il Mondiale,  guida in un modo diverso da tutti gli altri. È l’unica minaccia per se stesso”.

Come ha dimostrato ad Austin, cadendo quando aveva un ampio margine sugli avversari. Escludendo errori di Marc, chi può combattere con lui ad armi pari?

Forse Lorenzo quando sarà di nuovo in forma, poi Dovizioso, Rossi e Rins che saranno i suoi più grandi rivali in questa stagione” la risposta di Kevin.

Schwantz tiene gli occhi puntati su Valentino.

Sicuramente otterrà tanti punti, ci sono 19 gare, disputerà la sua stagione più lunga a 40 anni ma ha dimostrato di potere ancora stare davanti - ha commentato - Penso che Rossi diventi più intelligente ogni anno che passa e ha la velocità giusta per battere la Honda e Marquez perché è rapido e consistente”.

Logicamente, Kevin non può non parlare della 'sua' Suzuki che è tornata alla vittoria ad Austin con Rins.

La GSX-RR è una buona moto e Rins sta facendo esperienza, ma tuttavia ci saranno piste dove la Suzuki soffrirà - ha avvertito - Per essere un candidato per il titolo devi lottare per il podio ogni fine settimana”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti