Tu sei qui

MotoGP, Morbidelli: "Per un attimo ho sperato di poter prendere Miller"

"Avevo Jack davanti, ma ho dovuto rallentare. La M1 è una moto che si guida bene, ma ha qualche problema quando si cerca di portarla al limite. Spero che mi arrivino aggiornamenti"

MotoGP: Morbidelli: "Per un attimo ho sperato di poter prendere Miller"

Insieme al miglior risultato in carriera di Pecco Bagnaia (nono con la Ducati del team Pramac) è arrivato anche quello di Franco Morbidelli in sella alla Yamaha M1 del neonato team Petronas SRT. Il pilota romano ha tagliato il traguardo in quinta posizione centrando la sua terza top ten in MotoGP.

“Sono molto contento per questo quinto posto. Ieri non ho fatto una buona qualifica ma ero fiducioso perché sapevo di poter essere veloce in gara. Per un momento ho anche pensato di poter andare a prendere Miller e salire sul podio ma ho dovuto rallentare. Mi porto a casa questo quinto posto e tante belle sensazioni. Sono pronto e fiducioso per Jerez".

Una quinta posizione che arriva in una pista completa e complicata come quella di Austin. Il feeling con la nuova moto aumenta anche se per il Morbido il percorso è ancora lungo.

"La moto è bella da guidare, mi trovo bene ma ci sono ancora degli aspetti da migliorare e delle cose a cui pian piano mi devo abituare. È un processo che non finisce mai ma siamo nella giusta direzione".

Dopo la fine del matrimonio con Tech3 (14° e 18° con le KTM di Oliveira e Syahrin) la Yamaha ha deciso di puntare su un team satellite tutto nuovo e su due piloti giovanissimi come Morbidelli e Quartararo (7° al traguardo oggi ad Austin).

La casa di Iwata sta lavorando sodo: arriverà qualcosa di nuovo da provare anche per il team Petronas?

"In fabbrica stanno lavorando alla grande, la M1 è una moto che si guida bene anche se ha qualche problema quando si cerca di portarla al limite. Spero che arriveranno delle novità importanti che mi possano aiutare ad andare ancora meglio. Il podio è un pochino lontano ma se siamo solo ad 8 secondi – il distacco da Miller in gara oggi è stato di 8'677 secondi- direi che va bene”.

Audio raccolto da Andrea Rossi

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti