Tu sei qui

SBK, Assen: Rea il più veloce nel gelo olandese

FP3 - Nel freddo mattutino il campione del mondo riesce a limare il suo riferimento. Seguono Sykes e Lowes, Bautista è quinto

SBK: Assen: Rea il più veloce nel gelo olandese

La chiamano Primavera, ma ad Assen, specie di questi periodi, parlare di Primavera appare quanto meno un azzardo. Con temperatura dell'aria prossima allo zero i piloti sono scesi in pista per l'ultima sgambata in vista delle qualifiche. Tra tutti Jonathan Rea ha mostrato di sentirsi a proprio agio nel freddo olandese migliorando il tempo fatto registrare nelle prove del venerdì e chiudendo in 1.35.202, facendo oltre due decimi meglio. Alle sue spalle chiudono Tom Sykes e Alex Lowes, con il pilota Yamaha che è uno dei pochi a migliorare la propria prestazione, di oltre 3 decimi. 

Prestazioni che in effetti non vedono acuti da parte dei piloti al vertice. Se escludiamo Lowes e Kyonari (ed il sopracitato Rea) nessuno ha fatto meglio del venerdì, con la temperatura al momento grande nemica, soprattutto per Alvaro Bautista, dopo gli esperimenti (poco riusciti) al setting della sua Panigale V4R. Si augurava qualcosa di meglio, Alvaro, per riuscire a lavorare sulla base dell'assetto standard e recuperare terreno dai primi. Lo spagnolo sigla un crono di 1'36.028, circa 3 decimi e mezzo peggio di quanto fatto in FP2, concludendo in quinta posizione dietro la BMW di Markus Reiterberger.

A scalare troviamo Leon Haslam, Toprak Ratzgatlioglu, Jordi Torres e Chaz Davies che al momento sembra più in difficoltà rispetto al compagno di squadra chiudendo ad 1.682 secondi dal vertice della mattinata. Leon Camier porta la Honda nella top ten dei tempi. Staccato Marco Melandri che in Olanda non è ancora in grado di dare una svolta al suo campionato. Per lui 13esimo tempo in FP3.

  

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti