Tu sei qui

Moto3, Antonelli, prima pole ad Austin con la Squadra Corse SIC58

Su una pista insidiosa il romagnolo precede Fernandez e Rodrigo, 11° Dalla Porta seguito da Fenati, Migno e Foggia, 18° Arbolino

Moto3: Antonelli, prima pole ad Austin con la Squadra Corse SIC58

Il meteo ha giocato un brutto scherzo ai piloti del Motomondiale nel sabato di Austin. A causa della pioggia e il pericolo fulmini, le prove libere sono state cancellate (esclusa FP4 MotoGP) e di conseguenza è toccato alle qualifiche alzare il sipario. Per i giovani della Moto3 non è stato certo una cosa semplice, dal momento che il tracciato era bagnato e nessuno aveva mai provato prima d’ora con l’acqua.

I più fortunati sono stati quelli che partivano dalla Q1, dato che in questo modo avevano un turno in più a disposizione per prendere fiducia. I migliori 14 delle libere del venerdì hanno invece dovuto entrare in pista consapevoli del rischio. Alla fine ci ha pensato Niccolò Antonelli a mettere tutti d’accordo, siglando la pole del sabato grazie al crono di 2’31”346. Il pilota della Squadra Corse SIC58 ha piazzato l’attacco decisivo al penultimo tentativo agganciando la vetta, senza più farsela sfuggire. Per lui si tratta della sesta pole in carriera dopo quella dello scorso anno in Qatar: “Non l’avrei mai detto, dato che sul bagnato sono sempre stato bloccato – ha commentato il romagnolo - oggi sono riuscito a essere veloce, partendo addirittura dalla Q2”. Paolo Simoncelli fatica a trattenere le lacrime dall’emozione: “Sono davvero contentissimo, sta ritrovando la sua forza e sono felice per lui”.

A mettere i bastoni tra le ruote al romagnolo ci ha provato Fernadez con la sua KTM, ma lo spagnolo si è dovuto accontentare del secondo tempo a mezzo secondo dalla vetta, precedendo Gabriel Rodrigo (+0.783). Antonelli a parte, la notizia dolente di giornata è che non ci sono altri italiani nella top ten. Alcuni  di questi, come ad esempio Lorenzo Dalla Porta, sono finiti a terra, senza avere un'ultima possibilità di rincorrere il tempo. In questa lista compaiono anche Canet, Masaki, Toba e Perez, quest’ultimo portato al centro medico per sottoporsi a ulteriore controlli.

Nonostante le cadute, c’è da dire che Masia è riuscito ad agganciare la quarta piazza, mentre Canet scatterà dalla sesta casella. Fuori dai primi dieci, con l’undicesimo crono, spicca Dalla Porta, seguito da un terzetto tricolore formato da Fenati, Migno e Foggia.  Diciottesimo invece Tony Arbolino. Non sono riusciti ad accedere alla Q2 Vietti e Rossi. Bisogna comunque sottolineare che al termine della sessione le condizioni della pista sono lentamente migliorate, tanto che per la FP4 della MotoGP si potrebbe addirittura rischiare la slick.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti