Tu sei qui

SBK, ULTIM'ORA, Assen: Gara 1 a rischio per freddo e pioggia

Per le FP3 del sabato mattina previsti zero gradi e acqua, Melandri: “Dopo 3 giri non sentivo più le mani”, gli altri piloti: “In queste condizioni diventa pericoloso correre”

SBK: ULTIM'ORA, Assen: Gara 1 a rischio per freddo e pioggia

Ad Assen il meteo è come sempre un'incognita e questa volta rischia di esserlo ancora di più. Se un mese fa i piloti dovevano fare i conti con i 40 gradi di Buriram, adesso la situazione si è letteralmente capovolta. Un primo indizio è arrivato quest’oggi, quando le derivate sono scese in pista con una temperatura che segnava soli otto gradi nell'aria.

Per sabato invece il meteo tende addirittura a peggiorare. Già, perché le previsioni indicano zero gradi nell'aria per la FP3 del mattino e addirittura pioggia durante il prosieguo della giornata. L’acqua e il freddo rappresenterebbero infatti la condizione peggiore da dover affrontare: “Oggi dopo tre giri non sentivo più le mani – ha commentato Melandri – se dovesse piovere non so cosa potrebbe accadere. Qua ad Assen le gomme non hanno praticamente aderenza sul bagnato, inoltre vista la presenza di tante curve a destra, lo pneumatico non ha grip sul lato sinistro, perché rimane freddo. È una situazione pericolosa”.

Le dichiarazioni del 33 sono raccolte da Tom Sykes: “Con le attuali condizioni già si fatica con le slick su questa pista, non oso quindi immaginare cosa possa accadere con quelle da bagnato, sarebbe un disastro – ha commentato il 66 – la sicurezza è la priorità, conseguenza sarà necessario capire quale sia la scelta migliore”. Della stessa idea anche Markus Reiterberger: “Già in passato Assen era critica con la pioggia, adesso il rischio è che le condizioni possano essere addirittura peggiori – ha sottolineato il tedesco – correre con freddo e acqua diventa rischioso”.

Anche Rea è intervenuto sull’argomento: “Sabato potrebbe essere più freddo – ha avvisato il Cannibale - non sono il tipo che si lamenta delle condizioni, ma parleremo della questione in safety commission. Certamente è una situazione strana. Impossibile correre? Sull’asciutto lo escludo nonostante le basse temperature, ma sul bagnato è un’altra questione”.

In serata Jonathan Rea, Eugene Laverty, Chaz Davies e Leon Camier hanno discusso della situazione in safety commission. Il pilota Honda ha dichiarato che non correre per via del meteo sarebbe una scelta corretta. Vedremo domattina quello che accadrà.

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti