Tu sei qui

SBK, Rea ci crede ancora: "spero di ridurre il gap ad Assen"

Al Van Drenthe Johnny ha vinto 12 volte: "in quella pista sono stato bravo negli anni scorsi". Haslam: "lì sono andato a podio con tutte le moto guidate"

SBK: Rea ci crede ancora: "spero di ridurre il gap ad Assen"

Nei pressi del Van Drenthe si possono ammirare campagne verdi, nelle quali tranquille e miti vacche pascolano libere e serene, con qualche tulipano a colorare di rosso un paesaggio tutto verde.

Meno serena è la situazione al di là dei cancelli della “Cattedrale” olandese: Assen, pista storica del Motomondiale, ospita da tanti anni anche la Superbike. Lì ne abbiamo viste di ogni, tra duelli in pista e scazzottate. Proprio il rosso ed il verde potrebbero essere i colori protagonisti del terzo round delle derivate, con la Ducati di Bautista a caccia del record e la Kawasaki campionessa in carica che tenta di arrestare il dominio messo in mostra dallo spagnolo.

Per il quattro volte iridato, solo secondi posti nel 2019. Ma Johnny non si arrende e punta sul passato: Rea è stato in grado di vincere ben 12 volte in Olanda, già ai tempi della Honda Ten Kate, tracciato di riferimento della squadra di casa. Passato poi in Kawasaki, il nordirlandese si è laureato più volte ad Assen, dominando con la Ninja ufficiale.

Per poter provare a recuperare terreno su Bautista, il numero 1 deve fare affidamento alla sua lunga esperienza:

Al Van Drenthe dovremo continuare a lavorare duramente - ha detto Johnny - per tentare di ridurre il gap sofferto nei confronti della concorrenza nei primi tre round. Spero di farcela: sono stato bravo ad Assen negli anni precedenti. Nelle gare scorse abbiamo usato una gomma anteriore dura, vedremo lì se effettivamente ci procura dei vantaggi. Guidando da solo mi sentivo bene, sembrava adatta al mio stile di guida. Il Olanda la rivaluteremo e vedremo a che punto sarà il nostro livello di competitività”.

Torna in Olanda Leon Haslam anche se - dobbiamo dire - come l’inglese non sia mai mancato dal Van Drenthe. Pure nel BSB il pilota Kawasaki ha gareggiato negli anni scorsi e, come Rea, Leon conosce i segreti per andarci forte Anche perché il numero 91 ha corso con ogni tipo di moto ad Assen: “sono salito su quel podio con praticamente tutte le moto da me guidate - ha fatto notare Leon - nel British Superbike ho vinto cinque delle ultime sei gare, mi piace la pista. Speriamo di stare più vicino al gruppo di testa, credo che tante moto andranno forte in Olanda. Voglio battagliare con il gruppo dei più veloci”.

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti